Jump to content

senza uvb che succede?


maggie1

Recommended Posts

il mio terrario è ok l'unica cosa che nelle ultime due settimane mi si sono fulminate 2 lampadine di uvb ... e per fatto di prezzi sto aspettando a ricomprarla(parlo di 5 giorni senza uvb) sto mettendo a rischio molto la loro salute? presto gliela riprendo appena mi pagano sono una studentessa. baci
Link to comment
Share on other sites


  • Replies 101
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

mi sono dimenticato una domanda... è necessaria in inverno la lampada UVB? Normalmente non dovrebbero essere in letargo? Cioè se stanno in letargo per 2 o 3 mesi non ricevono nessun UVB... quindi anche se sono sveglie possono stare senza lampada UVB per lo stesso tempo..no?
Link to comment
Share on other sites

Io ho la tarta da una 15° di giorni, ho messo la lampada ad incandescenza per il calore che tengo accesa durante il giorno...però in questi giorni a Napoli ci sono circa 20 gradi e tutta la mattina se si sta al sole ci si risclada davvero tanto, infatti sto mettendo la tarta nel terrario che gli ho allestisto all'aperto. Pensi che se il tempo si mantiene così possono bastare 3 o 4 ore al giorno alla luce del sole per i raggi U.V.?
Link to comment
Share on other sites

Anna poi volevo chiederti un'altra cosa. Come ti ho detto ho allestito questo terrario all'aperto, cioè ho preso un vaso 50x50 l'ho chiuso con una rete metallica che parte dal fondo del vaso ed esce dal terreno per circa 40 cm ed ho chiuso la parte alta sempre con la rete e gli ho fatto una porticina che si apre e si chiude se devo metterci le mani dentro.Quindi è bel sigillato per eventuali fughe o attacchi da parte di altri animali. All'interno ho messo un vaso di vetro molto profondo riempito di pietre dove metto l'acqua e poi gli ho inserito una pompa a cascata che prende l'acqua da questa vasca e la ributta all'interno come una cascata evitando che l'acqua possa ristagnare. Al centro del vaso ho creato un rifugio per la tarta con delle mattonelle in terracotta....continua
Link to comment
Share on other sites

facendo tipo una casettina con un'apertura per permettere alla tarta di entrare e senza fondo, in modo che in inverno la tarta possa interrarsi sotto la casetta. Poi ai lati del vaso ho trapiantato dell'edera per comprire un po' la rete e sare un tocco di eleganza. pensi che sia dannosa? Inoltre ho piantato anche piccole piantine di lattuga romana, ho seminato della cicoria e trifoglio nano, ho messo un pietra di circa 10 cm (la tarta è 5 cm ) in modo che possa salirci sopra per riscaldarsi meglio, ho sotterrato una ciotolina in terracotta di 5 cm in modo da poterci mettere anche del cibo oltre a quello che c'è all'interno
Link to comment
Share on other sites

poi ho modellato un po' il terreno con dei piccoli dislivelli , anche perchè siccome ho interrato il vaso che funge da piscina serviva un po' di dislivello per permettere alla tarta di raggiungerlo. Poi ho fatto vari accorgimenti per rendere tutto anche gradevole agli occhi. Pensi che sia tutto apposto? hai dei consigli da darmi?
Link to comment
Share on other sites

Io ho la tarta da una 15° di giorni, ho messo la lampada ad incandescenza per il calore che tengo accesa durante il giorno...però in questi giorni a Napoli ci sono circa 20 gradi e tutta la mattina se si sta al sole ci si risclada davvero tanto, infatti sto mettendo la tarta nel terrario che gli ho allestisto all'aperto. Pensi che se il tempo si mantiene così possono bastare 3 o 4 ore al giorno alla luce del sole per i raggi U.V.?

 

le previsioni sono per un ritorno/arrivo del freddo, anche se non so quanto durera'. Comunque siamo solo a gennaio e le temp possono diventare ancora molto fredde.

Non puoi fare dentro e fuori, altrimenti rischi che la tarta ti si ammali

Link to comment
Share on other sites

anna rispondimi:)

 

un vaso 50x50 e' decisamente troppo piccolo.

Quando fara' caldo non potrei metterne al sole neanche uno spicchio, perche' surriscalda.

Conviene organizzarsi con una struttura rettangolare lunga piu' di un metro. Meglio se di piu'. In questo modo lo gestisci piu' facilmente

Per le neonate io ne uso uno lungo 150 cm. e sono sempre sposta avanti e indietro per adeguarmi alla stagione

 

L'edera e' potenzialmente tossica. Meglio qualche altra pianta piu' tranquilla :)

 

E' probabile che dovrai mettere mano al vaso con l'acqua: non bevono volentieri se l'acqua e' molto in movimento

Link to comment
Share on other sites

è una testudo hermanni credo. Purtroppo ho potuto concedergli solo questo spazio... cmq nel posto in cui si trova l'habitat il sole ci arriva fino all'una e mezzo, massimo le due perchè poi gira dall'altra parte della casa.. poi se l'edera cresce bene e così le altre piante ci sarà sicuramente un buon riparo dal sole nelle ore più calde. Per quanto riguarda l'acqua forse mi sono spiegato male, c'è un tubicino che risucchia l'acqua e poi una cascata dal quale esce per ritornare nella vasca, nel buco della cascata ho inserito sei rametti in modo da non far schizzare l'acqua e scende senza creare nessun movimento apparente...
Link to comment
Share on other sites

cmq poi controllerò quando sarà il momento, magari metterò il terrario in modo che riceva il sole massimo fino a mezzogiorno
Link to comment
Share on other sites

Spero che riesca bene almeno quest'anno, poi prima del letargo cercherò di costruirgli qualcosa di più grande e meglio organizzato.
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.