Jump to content

Sospetta micosi


Vitto

Recommended Posts

è da qualche giorno che sul carapace della mia tarta sono comparse queste macchie.

 

http://www.fotorettili.it/./data/media/6/HPIM0559_copia.JPG

 

http://www.fotorettili.it/./data/media/6/HPIM0555_copia.JPG

 

foto migliori non riesco a farne perchè se la prendo non sta ferma un attimo.

in realtà gia qualche mese fa mi ero allarmato ed ero corso dal veterinario, il quale mi aveva detto che non erano micosi (e voi avevate confermato dopo aver visto la foto) ma semplicemente sotto c'era carapace nuovo.

solo che io sono un po' ansioso e mi preoccupo. che dite? domani di corsa dal veterinario? se provo a "grattare" delicatamente quella patina biancastra viene via.

Link to comment
Share on other sites


ragazzi! nessuno di voi mi ha risposto nel post sulle sospette micosi. così mi sono allarmato ancora di più e stamattina mi sono fiondato dal veterinario. le foto del carapace con macchie biancastre abbastanza simmetriche con la pelle che si sfalda sono nell'altro post.

la veterinaria era un po' in crisi perchè le sembravano micosi ma sembrava anche che potesse essere scud. non ha voluto tergiversare e stamattina le ha fatto la prima iniezione di antibiotico, le altre 4 gliele farò io a giorni alterni. in più mi ha suggerito dei tamponamenti con micopur, perchè farle fare il bagno completo signifcherebbe metterle anche la testa nel medicinale e non le sembrava una buona idea. finite le iniezioni la rivedrà. intanto la terrò aggiornata telefonicamente.

cosa ne pensate? tra l'altro mi ha detto che c'è, con gli antibiotici, il rischio di shock anafilattico. non so quale sia il medicinale perchè mi ha preparato lei le siringhe.

la tarta è sempre attiva e vorace, oltre che molto feroce. sono molto preoccupato. dite che se la caverà?

Link to comment
Share on other sites

Questa non è una muta, la muta delle pelodiscus è quasi invisibile e alle volte compare una chiazza scura come era successo anche a te.

In questo caso proprio no, almeno dalle foto.

Quanto misura la belva?

Cosa mangia?

Substrato usato?

Filtraggio?

Levala dall'acqua appena puoi, con molta delicatezza e le mani ben bagnate, posala su un panno e tieni due dita sul rialzo del carapace dietro la testa in modo che la puoi tenere immobile e non possa mordere pur girando il collo. Osservare queste macchie fuori dall'acqua può aiutare.

Hai fatto bene a correre dal veterinario, però era meglio se sapevi il medicinale che devi somministrare.

Link to comment
Share on other sites

Non può essere SCUD per il semplice motivo che alle guscio molle non può venire.

 

E una setticemia ulcerativa del carapace e attacca le parti ossee.

 

Quindi è improbabile, mancando quest'ultimo.

 

La veterinaria non ha prelevato qualche campione per fare un antibiogramma?

 

E' l'unico sistema per capire con cosa abbiamo a che fare.

 

Se è una micosi l'antibiotico non serve a nulla.

Link to comment
Share on other sites

grazie per avere unito i post...

domani le telefono per sapere che antibiotico è, magari con una scusa perchè sembra brutto farle vedere che dubito di lei... almeno fino a che non mi accerto che la diagnosi è sbagliata.

lei mi ha detto di tamponarla anche con micopur. come scrivevo sopra, per le micosi. ma va bene il micopur che è per pesci o c'è un altro prodotto? sempre che di micosi si tratti?

per l'antibiotico, so solo che è da tenere al buio non in frigo e la dose è 0,1 ml.

ho misurato e pesato la tarta. 14 cm per 500 grammi.

 

http://www.fotorettili.it/./data/media/6/DSCN1492_copia.JPG

 

http://www.fotorettili.it/./data/media/6/DSCN1489_copia.JPG

 

ecco le foto migliori che sono riuscito a fare con la tarta fuori dall'acqua. diemnticavo, ha più o meno 5 anni, ma io ce l'ho da poco e non saprei dire esattamente.

mi sono dimenticato di fotografare il piastrone e la coda per capire se è maschio o femmina.

sta per il momento ancora nella vecchia vasca 60x35 ma devo fare la vaschetta rialzata nella nuova 100x50.

ho già attivato il tetratec ex 700 che userò anche nella prossima vasca, che avrà circa 150 litri d'acqua. il termostato è staccato. è a circa 22,5° adesso.

il substrato è sabbia, che mi ha distrutto due filtri interni ma con l'esterno non mi ha dato problemi, perchè non viene aspirata. tra l'altro la tarta vicino alla bocchetta di aspirazione non si insabbia.

Link to comment
Share on other sites

malattia che ha ucciso 2 mie sinensis baby è atroce se presa da pikkole si estende rapidamente ed è spesso mortale ma per le tue tarta nn c è perikolo se le curi bene visto ke sono grandicelle

per curare la malattia

prima di tutto togli la sabbia e tt l arredamento nell acquario lascia il filtro e il riscaldatore cambia l acqua completamente e lava l acquario cn l alcool riinserisci tarta e acqua

aggiungi im acqua sale (5g/lt) e antibiotico tetraciclina e cloramfenicolo 5g ogni 100 lt

tieni qst soluzione per 1sett poi cambia ripulisci l acqua cambiala completamente pulisci cn alcool e ricomincia tutto da capo finke nn guarisce

Link to comment
Share on other sites

qnd le makkie spariranno lasceranno dietro di se un bel cratere nel guscio qnd succedera tampona cn betadine la zona interessata

nn preoccuparti per fortuna le tarta sono grandi e sopravviveranno;)

Link to comment
Share on other sites

spero di nn sbagliare diagnosi pero dalle foto sembra qll

se aspetti un po di tempo posso dirti io ke iniezioni usava probabilmente sono le stesse che usava sulla mia tarta ma è morta lo stesso pero ripeto era pikkola

Link to comment
Share on other sites

nn riesco a trovare foto di pelodiscus cn l aeromonas pero se hai il libro di ALESSANDRO MANCINI "TARTARUGHE DI TERRA E D ACQUA DOLCE" nella sezione malattie ci sono delle foto
Link to comment
Share on other sites

allora, siccome ero molto preoccupato sono andato da un altro veterinario esperto in rettili. mi è sembrato anche più competente.

micosi tipiche di queste tartarughe in fase iniziale. da trattare con clorexidina quotidianamente per tre settimane e poi ci rivedremo.

sono più tranquillo adesso...

Link to comment
Share on other sites

cmq nn so se ti puo interessare ma probabilmente le punture erano di BAYTRIL sai se per caso le faceva nella zampa anteriore??

 

Guarda che le iniezioni alle tarte si fanno sempre nelle zampe davanti o tra zampa e collo.

 

Dietro si rischiano danni.

 

allora, siccome ero molto preoccupato sono andato da un altro veterinario esperto in rettili. mi è sembrato anche più competente.

micosi tipiche di queste tartarughe in fase iniziale. da trattare con clorexidina quotidianamente per tre settimane e poi ci rivedremo.

sono più tranquillo adesso...

 

Mi sembra decisamente più adatta come cura.

 

Non fare le iniezioni.

Link to comment
Share on other sites

quello che mi ha detto il secondo veterinario, niente iniezioni. clorexidina con clorexy-derm, che è quello per pulire le orecchie a cani e gatto. meglio, così non devo comprarlo..

inizio a pensare che quella veterinaria non sia così ferrata, mi aveva detto di farle le iniezioni dietro...

non credo tornerò da lei, ecco perchè non mi faceva mai pagare. quello di oggi, che tra l'altro è anche vicino a casa, raggiungibile a piedi, mi ha preso subito 30€... ma sono contento di aver trovato un veterinario competente.

per minotti, gli ho chiesto delucidazioni sulla scud, e dice che può venire anche alle guscio molle in seguito ad ulcerazioni dovute (capita così di solito) a ghiaia troppo spessa come fondo ecc... non so, ma mi sembrava convinto.

mi ha detto che la mia tarta non è una pelodiscus ma una trionyx sinensis. io gli ho parlato della riclassificazione, ma mi ha spiegato che non è una pelodiscus... non ci capisco più nulla!

mi ha suggerito di portare anche l'acqua per qualche giorno a 23,5-24°C...

Link to comment
Share on other sites

dimenticavo, era proprio baytril, di cui ora non so che farmene. in compenso l'ho pagato 20€. questa tarta oggi mi è costata,e direche la ritenevo quella meno costosa (vedi i 90€ a seduta del comportamentalista per il cane trovato a giugno che ha un po' di problemi perchè è stato maltrattato...)
Link to comment
Share on other sites

Il carapace delle guscio molle è comunque osseo anche se coperto da pelle.

Un'infezione sul carapace può intaccare benissimo lo stato osseo, anche se con modalità diverse da quelle delle altre tartarughe.

La cura è ottima, dovrebbe riprendersi abbastanza bene.

Cercate di non dare diagnosi e sopratutto consigliare medicinali a me no che non siete veterinari perché ogni individuo è a se stante, ogni caso è un caso a parte e sopratutto quello che può sembrare uguale spesso non lo è per nulla.

Link to comment
Share on other sites

grazie a tutti, comunque! vi terrò aggiornati sugli sviluppi, per fortuna sono sufficientemente ansioso e le micosi sono allo stadio iniziale. certo però che vederle in una tarta che ha sempre residui di sabbia sul carapace è proprio dura...

qualcuno sa dirmi qualcosa su trionyx ecc, sul fatto che secondo il vet la mia non è una pelodiscus? o sapete indicarmi qualche fonte attendibile su internet?

Link to comment
Share on other sites

La ex Trionix Sinensis, ora Pelodiscus Sinensis, si riconosce facilmente per la stella nera intorno all'occhio.

 

http://turtle4u.biz/uploads/posts/thumbs/1187454442_trio.jpg

 

Se metti le foto della tua vediamo di capire cos'è.

Link to comment
Share on other sites

è lei! mi sa che il secondo veterinario è ferrato quanto a patologie, ma per la classificazione... la chiamava trionyx sinensis, e quando gli ho detto che era stata riclassificata lui mi ha parlato di apalone o trionix, che sono la stessa cosa. questa secondo lui è una trionyx sinensis... va beh, a me pare proprio una pelodiscus.
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.