Jump to content

quale tarta?


nikus

Recommended Posts

Ciao tutti raga sono nuovo del forum e questo è il mio primo post...

io da tanti anni sono appassionato alle tartarughe,sin da quando ero un bambino e ora ho finalmente deciso di prenderne una!

girando tra vari siti e così dette schede caratteristiche delle varie razze ne ho x così dire selzionato tre tipi, la Pardalis,Sulcata e la Marginata.

Tenedo conto che non ho un giardino ma un terrazino e che comunque qui a palermo le temperature anche in inverno sono abbastanza miti quale tra Queste razze è la più indicata nel mio caso specifico?

Sarebbe meglio prendere un maschio o una femmine?

Dove e a che prezzi si possono trovare considerando che qui ho visto solo un negozio con delle horsfielidi a 180€circa?

Scusate le tante domande ma penso sia doveroso sapere il + possibile su queste magifiche creature prima di prenderne una.

Grazie a tutti quanti in anticipo per le risposte spero numerose!

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 60
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Allora... innanzitutto ti conviene prenderla in primavera: ora i negozianti o allevatori SERI le fanno andare in letargo. Se sei principiante come me (la mia ce l'ho da soli 6 mesi) non ti consiglio una baby perchè sono molto più delicate, se sbagli l'alimentazione si piramidizzano, rischi problemi di crescita... insomma, bisogna starci molto dietro, non sono così autonome come potrebbe sembrare.

Il fatto che tu non abbia un giardino è invece un punto a tuo sfavore! Sarebbe meglio se avessero un giardino, terra!

Per la specie ho capito che le marginate sono più delicate in quanto manifestano segni di malattia più tardi rispetto alle Hermanni. Però per le razze che tu hai citato aspettiamo cosa dicono i tartamanti che le posseggono (io ho un hermanni e posso parlare solo di questa razza!)!

Link to comment
Share on other sites

Dimenticavo.. la sulcata diventa grandicella, se non hai molto spazio forse non conviene.. fermo restando che la mancanza del giardino mi fa storcere un pò il naso! :)
Link to comment
Share on other sites

ma come fai a tenere una sulcata su un terrazzo???hai idea delle dimensione delle adulte??al massimo le cedi la casa...:)

tra le tre io direi che è meglio la marginata anche se non è poi così piccolina tipo le hermanni...io non te le consiglio la pardalis e la sulcata...devi tenerle in spazi molto ma molto ampi,e poi non sono semplici da tenere come le tartarughe nostrane

Link to comment
Share on other sites

si dice Specie e non razza!!!

Non mi sento di consigliare nulla!!senza giardino secondo me è impensabile allevare una tartaruga.

certo si potrebbe allestire un terrario sul terrazzino....

ma comunque ci starebbe sempre stretta:yes4lo::yes4lo:

Link to comment
Share on other sites

si dice Specie e non razza!!!

Non mi sento di consigliare nulla!!senza giardino secondo me è impensabile allevare una tartaruga.

certo si potrebbe allestire un terrario sul terrazzino....

ma comunque ci starebbe sempre stretta:yes4lo::yes4lo:

se c sta stretta 1 hermannina figuriamoci una sulcata!vabbè,magari il ragazzo non sapeva che diventano enormi....

Link to comment
Share on other sites

se c sta stretta 1 hermannina figuriamoci una sulcata!vabbè,magari il ragazzo non sapeva che diventano enormi....

.....certo la pardalis e la sulcata sul terrazzino non potrebbero proprio starci:shocked7fl::shocked7fl::shocked7fl:

Link to comment
Share on other sites

si dice Specie e non razza!!!

Non mi sento di consigliare nulla!!senza giardino secondo me è impensabile allevare una tartaruga.

certo si potrebbe allestire un terrario sul terrazzino....

ma comunque ci starebbe sempre stretta:yes4lo::yes4lo:

 

Quoto biby, Nikus se ti sei documentato avrai anche letto come vanno tenute! Se apprezzi le tartarughe devi fare delle scelte: io per anni sono stata senza prenderne proprio perché avevo solo un terrazzo! Poi le pardalis e le sulcata sono esotiche che vanno in terrario in inverno (anche a Palermo, hanno bisogno di temperature molto alte) e per i primi anni potrebbero starci, però crescendo (e diventano molto grandi) hanno bisogno di una stanza tutta per loro, riscaldata ed illuminata con lampade speciali. Le marginata sono europee e non hanno bisogno di terrario, ma di un recinto all'aperto sì, eccome!

Link to comment
Share on other sites

Dimenticavo: comunque anche le esotiche in estate hanno bisogno di un recinto all'aperto!

Consiglio: lascia stare le tartarughe fino a quando non ti trasferirai in una casa con giardino!

Link to comment
Share on other sites

Allora raga vi ringrazio tutti x quanto consigliato fin'ora.

onestamente la grandezza non l'avevo vista se nn dopop aver letto i vostri post...

soprattutto dei video su youtube e direi ke in quanto a spazio il problema nn si pone,il problema è la terra ke materialmente nn esiste sul terrazzo e dovrei trasportarla e fare la sua area ma a questo punto nn penso convenga,soffrirebbe troppo...

le hermanni avevo letto nn ricordo dove,che sono un po complicate da allevare quindi x questo motivo avevo x così dire,ripiegato sulla Marginata.

Riformulando il quesito, quale SPECIE mi consiglieresti di allevare?

mi potreste anke dire caratteristiche morfologihe e comportamentali,pregi e difetti?

Grazie ancora a tutti! ^_^

Link to comment
Share on other sites

x me le hermanni sono le tartarughine + semplici da tenere...sono anche + piccole delle marginate...io ti consiglio 1 hermanni,se non sei molto esperto magari adulta o semi-adulta x evitare eventuali danni alle baby permanenti...ciò ovviamente non ti da il diritto di tenere male la tarta che prenderai...curala come se fosse 1 figlio!!

comportamento?senti,io ho una hermanni di 1 anno,è buona come una pasta...le hermanni non farebbero male a una mosca,sono tranquille...le aggressive sono le horsfieldii,infatti non le posso tenere insieme!!

Link to comment
Share on other sites

Nikus mi sa che hai ancora le idee un pò confuse:baffled5wh:: le marginate non sono affatto più semplici delle hermanni, tutt'altro! Caso mai le più "ruspa" sono le hermanni boettgeri, le marginata non sono difficili ma neppure proprio da principiante. Lascia perdere un pò you tube e caz... :baffled5wh:del genere per l'allevamento delle tarte ed affidati giusto a forum mirati come appunto tartaportal. :yes4lo:Torno a ripeterti che in mancanza di uno spazio adatto è meglio che tu lasci perdere le tarte, lo dico per il bene delle tartarughe... nella vita non bisogna essere egoisti!
Link to comment
Share on other sites

Giuditta certamente ke ho le idee confuse altrimenti non avrei chiesto qui ;)

sicuramente l'ultima delle mie intenzioni è fare del male ad una tarta,ho avuto svariati animali...cani,conigli,rane,pesci ma una tarta so ke è difficile da accudire sempre e solo x questo ho kiesto a voi...

una signora ke conosco tiene una tarta in un terrazino tra varie piante ed ora sn circa 15 ann senza mai aver utilizzato nulla tra terraio o lampade di vario tipo solo la terra delle piante sparsa qui e li...

un mio compagnio delle elementari aveva una tarta in casa ke camminava tranquillissima aveva la sua terriera da cui entrava e usciva quando voleva ma nn aveva ne luci o altro. lo incotrai l'anno scorso e kiedendogli anche della tarta mi disse che era diventata bella grande,che pesava circa 6kg ed erra un carroarmato.

sinceramente dovrei documentarmi sulla specie e sulle effettive condizioni di salute di questi due esemplari, ma vorrei capire se x gli esemplari nostrani sono realmente necessarie tutte queste cure o se magari c sia un po di esagerazione.

la mia non vuole essere ostinazione nel prenderne una, sia chiaro, ma è solo mera curiosità.

spero di essere stato chiaro,grazie sempre a tutti!

Link to comment
Share on other sites

tante persone tengono le loro tartarughe come dici tu...e anche peggio!!!

e sembra stiano bene,ne conosco tante pure io...

ma non possiamo sapere se queste tartarughe stiano bene veramente.

Certo è che la loro natura è stare sulla terra,non sulle piastrelle.

Il nostro compito è quello di fare in modo di offrire a queste splendide creature,un ambiente che sia il più vicino simile al loro habitat naturale.

questo lo puoi ottenere in un giardino,non certo dentro casa o su un terrazzino.

Poi è anche questione di fortuna....:baffled5wh:

c'è chi la tiene bene e la tarta muore

e c'è chi la tiene male e quella vive....:oo7dt:

 

io non credo si tratti di esagerazione...solo cerchiamo di farle vivere al meglio e il più a lungo possibile...:rolleyes5cz:

Link to comment
Share on other sites

Giuditta certamente ke ho le idee confuse altrimenti non avrei chiesto qui ;)

sicuramente l'ultima delle mie intenzioni è fare del male ad una tarta,ho avuto svariati animali...cani,conigli,rane,pesci ma una tarta so ke è difficile da accudire sempre e solo x questo ho kiesto a voi...

una signora ke conosco tiene una tarta in un terrazino tra varie piante ed ora sn circa 15 ann senza mai aver utilizzato nulla tra terraio o lampade di vario tipo solo la terra delle piante sparsa qui e li...

un mio compagnio delle elementari aveva una tarta in casa ke camminava tranquillissima aveva la sua terriera da cui entrava e usciva quando voleva ma nn aveva ne luci o altro. lo incotrai l'anno scorso e kiedendogli anche della tarta mi disse che era diventata bella grande,che pesava circa 6kg ed erra un carroarmato.

sinceramente dovrei documentarmi sulla specie e sulle effettive condizioni di salute di questi due esemplari, ma vorrei capire se x gli esemplari nostrani sono realmente necessarie tutte queste cure o se magari c sia un po di esagerazione.

la mia non vuole essere ostinazione nel prenderne una, sia chiaro, ma è solo mera curiosità.

spero di essere stato chiaro,grazie sempre a tutti!

 

Vedo che forse non ci capiamo, il terrario serve se tieni una esotica oppure se una europea la tieni in casa, non sul terrazzo.

Detto questo c'è gente che le tiene anche in terrazzo come dici tu, ma le tarta stanno veramente vivendo bene? Anche i galeotti stanno in celle nelle quali io non terrei neppure una pecora, ma loro ne sono felici? Vivono o sopravvivono?

E' questo dettaglio che fa la differenza... io le mie voglio che vivano e non ne ho mai preso finché non ho avuto lo spazio adatto a loro, poi c'è chi le tiene in modi diversi, ma c'è modo e modo di amare:baffled5wh:.

Link to comment
Share on other sites

Vedo che forse non ci capiamo, il terrario serve se tieni una esotica oppure se una europea la tieni in casa, non sul terrazzo.

Detto questo c'è gente che le tiene anche in terrazzo come dici tu, ma le tarta stanno veramente vivendo bene? Anche i galeotti stanno in celle nelle quali io non terrei neppure una pecora, ma loro ne sono felici? Vivono o sopravvivono?

E' questo dettaglio che fa la differenza... io le mie voglio che vivano e non ne ho mai preso finché non ho avuto lo spazio adatto a loro, poi c'è chi le tiene in modi diversi, ma c'è modo e modo di amare:baffled5wh:.

 

Dimenticavo: quel tuo amico che la teneva in casa in una "terriera" senza luci e senza niente o la metteva in letargo in terrazzo o non è possibile che sia ancora viva e vegeta. Poi avrei da dire molto sul fatto di tenere in casa senza neanche terrazzo una tarta... ma tant'è c'è chi lo fa e sostiene magari di amare le tartarughe:baffled5wh:

Link to comment
Share on other sites

Gli esempi che hai riportato non hanno molto senso. Le tartarughe dei tuoi amici saranno ancora vive, ma non sempre questo è sinonimo di benessere e comunque mica se gli altri sbagliano allora sei giustificato a sbagliare anche tu! Se hai proprio intenzione di allevare una tartaruga di terra, tenendola ovviamente al meglio, la specie più adatta è testudo hermanni, non a caso è specie autoctona e meglio sopporta i nostri climi e temperature. Per un principiante non può essere consigliata altra specie migliore. Comunque qualsiasi tartaruga a prescindere dalla specie deve essere allevate nel migliore dei modi (o almeno si tenta di fare il possibile), in terrario con l'occorrente come un giusto substrato, lampada spot, UVB...sono cose fondamentali per ogni tartaruga. Le hermanni possono(anzi dovrebbero) essere allevate tutto l'anno all'esterno, letargo incluso. Se proprio non hai un giardino, puoi costruirle un terrario da mettere in terrazzo(non rimane lo stesso tra le migliori sistemazioni), abbastanza spazioso e che risponda alle giuste esigenze.

La cosa migliore che puoi fare per ora è documentarti il più possibile fino alla primavera prossima(il periodo più consigliato per prendere una tartaruga) quando in caso deciderai cosa fare.

PS:Per me non ci sono tartarughe di serie A o B, affermazioni come:"meglio prendere una acquatica" o "in terrazzo può starci al massimo un'horsfieldii"(niente di più sbagliato), non le condivido per niente.

Link to comment
Share on other sites

Quando Raffi ha detto meglio un'acquatica ed io ho approvato :yes4lo:nasceva dal fatto che una acquatica va in acquario comunque :yes4lo:e quindi sta in casa ed ha il terrazzo per il sole, non perché sia di serie B. Il discorso era che è assurdo prendere una terrestre senza gli spazi adatti. Della horsfieldi credo ne abbia parlato envy-chan, ma non so su quali basi:baffled5wh:
Link to comment
Share on other sites

Non è che ci sono solo le dimensioni da tenere in considerazione, bisogna vedere le esigenze climatiche principalmente, a questo punto si può consigliare una homopus signatus tranquillamente(la specie terrestre più piccola)!?...

Le tartarughe d'acqua non nascono per stare in acquario, hanno bisogno(paragonato al giardino per le terrestri) di un laghetto, tenere un'acquatica in acquario è lo stesso di una terrestre in un terrario anzi secondo me chi avrebbe bisogno di più spazio possibile a disposizione sono proprio le prime.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.