Jump to content

Horsfieldii: letargo controllato, secondo anno!


mamoz

Recommended Posts

ciao ragazzi,

da circa un mese la mia piccina è in letargo.

finalmente direi!

eccola qua in un momento di free-climbing tra i rami!! (le piace da morire! consiglio di mettere rami del genere in giardino, in cui possa nascondersi e sentirsi sicura, oltre ke trovare riparo dal sole! )

 

http://img441.imageshack.us/img441/1774/tartalisa03ba5.jpg

 

ha passato quasi un mese a girovagare, prima in giardino e poi in terrario senza mangiare e senza interrarsi.

finalmente poi ha deciso di andare a nanna.

anke quest'anno ho optato per un letargo controllato; cioè in un terraio all'aperto, in un sistema di scatole una dentro l'altra (le ho messo però una "rampetta" in modo ke se vuole,può uscire e nn rimanere per forza nella scatola! ;) )

 

nel seguente link:

 

http://www.tartaportal.it/showthread.php?t=6648&highlight=letargo+horsfieldii

 

ci sono le foto della mia piccola e la descrizione del sistema per il letargo controllato ke ho utilizzato.

le foto sono dello scorso anno, ma in pratica è lo stesso di quest'anno, visti gli ottimi risultati ottenuti.

 

l'unica variante rispetto all'anno scorso, è l'aggiunta di terra come substrato principale sul fondo (assento lo scorso anno); poi truciolato di faggio sopra la terra ed infine paglia a coprire il tutto:)

 

ho la fortuna di avere un amico tarta-veterinario e quindi di poterlo tarta-ssare (ehehe) di domande: mi ha detto ke la sistemazione usata è + ke ottima, soprtattutto per le horsfieldii, di cui è ormai nota la famigeratab intolleranza all'alta umidità delle nostre zone.

 

ke ne dite?

voi come avete fatto?

spero di esser stato utile, soprattutto per ki possiede tartarughe horsfieldii.

ciao

Link to comment
Share on other sites


dimenticavo...

quella della mia ragazza ha saltato questo letargo perchè purtroppo c'e' stato un trasloco e non era possibile il letargo. prenderò spunto da te per il prossimo inverno anche se l'idee erano simili alle tue (ho solo paura per l'umidità).

Link to comment
Share on other sites

Grazie dei consigli, mi saranno utili visto ke quest'anno è la prima volta ke le mie 2 Horsfieldii vanno in letargo.

Carina la tua tarta, ha la stessa aria temeraria delle mie!!Le mie però hanno il carapace più scuro, una sul verde e una sul rosso..

Ciao!!!

Link to comment
Share on other sites

ciao ragazzi:)

allora, ho cercato di fare qualke altra foto per kiarire un pò la sistemazione usata.

è molto semplice...eccola qua:

 

qui si vede la piccina ke dorme:)

si nota la paglia ke copre il tutto, i pezzi di truciolato di faggio (entrambi x l'umidità) e la terra, ke a furia di scavare, ha portato in superficie :D! una peste questa horsfieldii!! ;)

http://img180.imageshack.us/img180/1574/tartavq5.jpg

 

 

qui invece si vede un pò il sistema a scatole usate (in questo caso la seconda scatola, coincide col terrario);

ho messo una rampetta, caso mai volesse uscire (ma nn lo farà visto le basse temperature) e una zanzariera sopra (sufficiente in questo caso xkè è in terrazzo, lontano da eventuali assalti di topi):

http://img150.imageshack.us/img150/1443/scatolewi5.jpg

 

questa è + o meno come la foto di sopra, ma col coperkio alzato.

sotto il primo coperkio, ho messo un altro, però scuro, in modo da riparare x bene dalla luce.

http://img180.imageshack.us/img180/7748/scatole2eq7.jpg

 

infine la scatola di multistrato in cui l'anno scorso era la seconda scatola;

molto economica e facilmente realizzabile da un falegname:

http://img180.imageshack.us/img180/9572/scatole3ts6.jpg

 

spero di esser stato utile.

ciao ragazzi:)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.