Jump to content

Esperimento Tritoni


pminotti

Recommended Posts

Ecco qua un po' di foto della "popolazione" e una piccola modifica al filtro.

 

 

Tritoni, Ampullarie, Neon e Ocadie.

 

Contrariamente alle previsioni si sono guardati e sono fuggiti tutti in direzioni opposte.

 

Meglio così

 

 

Clicca sull'immagine per Ingrandirla

17.jpg

 

Clicca sull'immagine per Ingrandirla

18.jpg

 

Clicca sull'immagine per Ingrandirla

19.jpg

 

Questa è solo una bottiglia tagliata, con delle aperture laterali, messa in modo da far pescare il filtro in superfice per aspirare il grasso dei latterini.

 

In più le schifezze galleggianti finiscono dentro ed è più facile toglierle

 

Clicca sull'immagine per Ingrandirla

20.jpg

 

Clicca sull'immagine per Ingrandirla

21.jpg

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 46
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Bello :lol:

Potresti spiegrmi meglio il funzionamento della "bottiglia tagliata" ?

 

Riescono a convivere Tritoni, Ampullarie, Neon con le Ocadie perche queste ultime sono quasi completamente vegetariane, è corretto?

 

Suppongo che se facessi io una cosa del genere con due TSE .... Tritoni, Ampullarie e Neon avrebbero vita breve :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

correggimi se sbaglio

ma le tue ocadie sono erbivore

quindi sia i tritoni che i neon sono "salvi"

 

io avevo provato a mettere un pesce rosso nella speranza che sopravivesse......

 

il resto penso che lo immagini anche tu

Link to comment
Share on other sites

le ocadie non sono solamente erbivore si nutrono anche di molluschi e piccoli pesci stando a quello che dicono i libri,

comunque se abitui una piccola tartaruga a stare con i pesci difficilmente quando cresce se li mangia

ho visto anche delle trachemys convivere con i pesci, cosa molto rara

io ho provato a mettere un pesce rosso molto grosso con le mie subglobosa, perfortuna sono riuscito a levarcelo in tempo sennò era pappato

Link to comment
Share on other sites

In questo caso i tritoni sono grossi quasi come le tartarughe, quindi ero abbastanza tranquillo.

 

In ogni caso la temperatura dell'acqua per le ocadie è troppo alta (27°) per i tritoni, quindi non insisto.

 

Sul fatto che le Ocadie Siensis siano erbivore ho qualche dubbio, visto che le altre due specie di Ocadie sono carnivore. Temo anzi in un errore di traduzione dal cinese riportato infinite volte.

 

Sono sicuramente onnivore e mangiano vegetali per una parte considerevole della loro dieta, oltre il 70%, anche potendo scegliere. (Lasciano li il pesce e mangiano zucchine e fagiolini) e ieri si sono spazzolate dei lamponi. Tarme e lombrichi invece fanno subito una brutta fine.

 

D'altra parte ho come l'impressione che molti naturalisti, specie di inizio secolo, non considerassero gli insetti e i molluschi come parte dell'alimentazione "carnivora".

 

Magari quando andrò in pensione tra una trentina d'anni mi toglierò lo sfizio di andare a controllare di persona.

 

Le mie hanno fatto fuori svariate decine di pesci, inclusi dei Corydoras Paleatus, mangiandoli con gusto e dimostrando un accanimento e una capacità venatoria superiore a quella delle Trachmys.

 

I due neon sono i superstiti dei 40 presi a gennaio. Nella vasca delle Ocadie hanno sicuramente più posti per nascondersi.

 

Non hanno minimamente considerato le Ampullarie.

 

Le Trachemys invece hanno cercato di aprirle appena le hanno viste, e così le Graptemys. Per queste ultime sono un po' troppo grosse. Le Trachemys più grossa invece aveva incominciato a staccare pezzi del bordo del guscio, al che l'ho fermata.

Link to comment
Share on other sites

Originally posted by Danilo@24 marzo 2006, 17:27

Potresti spiegrmi meglio il funzionamento della "bottiglia tagliata" ?

 

Semplicemente è una bottiglia appoggiata sul fondo con un peso per tenerla ferma e dei tagli laterali per fare entrare l'acqua anche con cambi di livello dell'ordine di 3-4 cm, normali nel corso di una settimana.

 

Dato che i tagli sono stretti (2 mm) l'acqua tende a cascare nella bottiglia. Il livello all'interno è di circa 1 mm più basso che nel resto dell'acquario per effetto della pompa del filtro. A questo punto l'acqua in superficie viene attirata nella bottiglia, assieme ai detriti leggeri evitando la formazione della pellicola di proteine o di grasso che spesso abbiamo visto formarsi.

 

La cosa semplifica anche la pulizia perchè basta sfilare il filtro e togliere la bottiglia con tutte le schifezze.

 

Ci stavo pensando da un paio di mesi pensando a cose strane con tubi coassiali e altro.

 

Oggi l'idea della bottiglia.

 

Pare funzioni.

 

Peccato che escluda il filtro da fondo, ma forse visto il tipo di scarichi delle tartarughe è meglio questo.

 

Con le Trachemys in giro però mi sa che dura 10 minuti.

Link to comment
Share on other sites

che l'ocadia si ciba prevalentemente di vegetali è realtà

però si ciba anche di molluschi e pesci

dire che è vegetariana non è corretto, come dire che la trachemys è carnivora perchè non è vero in natura si ciba anche di vegetale quali alghe ecc...

tutti questi sono i risultati fatti da esperti sicuramente se ad un ocadia dai un pesce o una foglia di lattuga si ciba del pesce come del resto la trachemys

bisogna tener conto dell'habitat in cui vivono.

 

ciao

Link to comment
Share on other sites

ed io che pensavo di aver fatto una cosa brutta dandogli il pesce rosso

 

vedo che qualcuno glieli dà spesso

 

comunque torniamo al filtro

 

come mai a tè ti si forma una pellicola di grasso in superfice

 

cosa gli dai da mangiare

Link to comment
Share on other sites

Originally posted by Andrea@24 marzo 2006, 18:33

che l'ocadia si ciba prevalentemente di vegetali è realtà

però si ciba anche di molluschi e pesci

dire che è vegetariana non è corretto, come dire che la trachemys è carnivora perchè non è vero in natura si ciba anche di vegetale quali alghe ecc...

tutti questi sono i risultati fatti da esperti sicuramente se ad un ocadia dai un pesce o una foglia di lattuga si ciba del pesce come del resto la trachemys

bisogna tener conto dell'habitat in cui vivono.

 

ciao

Se leggi le opere sull'ocadia vedi che l'unico che si è preso la briga di studiare cosa fà è il Gray nel 1870.

 

Emys sinensis GRAY 1834: 53

Emys bennettii GRAY 1844

Emys sinensis - G†NTHER 1864: 27

Ocadia sinensis - GRAY 1870: 35

Emys chinensis - GRAY 1870: 28

Ocadia sinensis - BOULENGER 1889: 85

Ocadia sinensis - STEJNEGER 1907: 489

Ocadia sinensis - ZIEGLER 2002: 145

Ocadia sinensis - OBST 2003: 17

Mauremys sinensis - SPINKS et al. 2004

 

Mi manca quella del Boulenger che costa l'iraddiddio ed è in francese.

 

I successivi hanno studiato, in tempi più recenti, incroci con altre specie e l'effetto di Agent Orange (Ziegler)

 

Nessuno si è sdraiato nella risaia a vedere cosa cavolo mangiano.

 

La mia osservazione è basata sul comportamento istintivo di predazione.

 

D'accordo che non so nemmeno se sono esemplari di cattura o d'allevamento, ma se la reazione istintiva c'è non possoamo discutere molto. Se non c'è possiamo fare mille ipotesi sul fatto che debba esserci.

 

Quindi se un Ocadia incomincia a inseguire un pesce vuole dire che per lei è normale.

 

Oddio, magari ha parlato con le Trachemys! :lol: :lol: :lol:

 

Ciao

 

P.S. A differenza delle Trachemys spesso non guardano nemmeno i latterini e insistono con la verdura.

Link to comment
Share on other sites

Devo veramente fare i complimenti per il sito/forum e, ovviamente, a tutti i partecipanti attivi, sempre disponibilii (vedi. pminotti :D )

 

Complimenti davvero, sto imparando moltissime cose interessanti!

 

 

Danilo

Link to comment
Share on other sites

sono d'accordo con danilo

 

anche io sto imparando molto sulle tartarughe grazie a tutti i componenti del sito ed in particolare pminotti che mi sta aiutando molto

Link to comment
Share on other sites

benissimo l'ocadia viene esportata dalla natura chi studia gli animali osserva

come si nutrono i comportamenti tra di loro tra specie differenti

il leone è uno dei più grandi predatori come si sa?

studiosi hanno osservato i comportamenti i suoi comportamenti

chi scrive libri non tiene ogni singola tartaruga all'interno di un acquario e e la ciba con un pò di pesce e dice è carnivora

 

dalle mie parti si dice prova a rinchiudere un gatto in una stanza per 7 giorni con una cipolla e poi guarda se non sela mangia.

 

i comportamenti vanno osservati in natura. per noi che è impossibile dobbiamo segiure quello che scrivono i più grandi osservatori di cui scenziati o comunque laureati

Link to comment
Share on other sites

Nessuno si è sdraiato nella risaia a vedere cosa cavolo mangiano.

 

complimenti chi te lo dice

di certo non la tengono rinchiusa in un acquarietto e le danno da mangiare pesce e poi dicono è carnivora

 

hai molto da imparare

 

senza offesa

sui filtri acquari niente da dire ma sull'allevamento mi perdi un pò

Link to comment
Share on other sites

Originally posted by pminotti@24 marzo 2006, 21:31

Se leggi le opere sull'ocadia vedi che l'unico che si è preso la briga di studiare cosa fà è il Gray nel 1870.

 

Emys sinensis GRAY 1834: 53

Emys bennettii GRAY 1844

Emys sinensis - G†NTHER 1864: 27

Ocadia sinensis - GRAY 1870: 35

Emys chinensis - GRAY 1870: 28

Ocadia sinensis - BOULENGER 1889: 85

Ocadia sinensis - STEJNEGER 1907: 489

Ocadia sinensis - ZIEGLER 2002: 145

Ocadia sinensis - OBST 2003: 17

Mauremys sinensis - SPINKS et al. 2004

 

Mi manca quella del Boulenger che costa l'iraddiddio ed è in francese.

 

I successivi hanno studiato, in tempi più recenti, incroci con altre specie e l'effetto di Agent Orange (Ziegler)

 

Nessuno si è sdraiato nella risaia a vedere cosa cavolo mangiano.

.

Andrea, almeno leggi quello che scrivo!

 

Per piacere :(

 

Se mi basassi su quello che vedo nell'acquarietto sarei proprio un fesso, non credi?

 

Ciao

Link to comment
Share on other sites

quello che hai scritto non significa molto

visto che non sai come si alimentano in natura

 

molte delle risaie dei nostri tempi dove vive l'ocadia sinensis hanno un habitat

ormai non più naturale, comunque ci cono principalmente alghe che è la prima cosa che si crea dal'acqua stagnante piccoli molluschi quali lumache trote e carpe.

sai che la risaia non è acqua stagnante fissa ma l'acqua invade i campi nella stagione delle piogge

 

come fai a dire che l'ocadia non si nutre essenzialmente di vegetali quali alghe e radici?

sui testi che ho letto io c'è sritto che l'ocadia sinensis è prevalentemente vegetariana

 

comunque non parliamo di altre sottospeci parliamo della ocadia sinensis

 

ciao

Link to comment
Share on other sites

L'Ocadia sinensis è una specie quasi completamente erbivora e vegetariana, anche se non disdegna gli alimenti di origine animali. In natura si nutrono di ogni cosa che riescono a trovare in acqua ma anche in terra: erbe varie, vegetali, piante acquatiche, piante sommerse, frutti, e in quantità molto inferiori anche insetti, pesci, molluschi, crostacei, vermi e molto altro. In cattività, è fondamentale fornire ai nostri esemplari una dieta molto varia.

 

Possiamo offrire principalmente vegetali di ogni tipo, preferendo erbe ricche di fibre e calcio, trifoglio, tarassaco e cicorie varie, piante acquatiche come lenticchie d'acqua e lattuga d'acqua e altre piante sommerse; poi in aggiunta si può offrire della frutta con buon rapporto calcio/fosforo(massimo 15%). Infine per un massimo del 10% della dieta totale possiamo fornire: pesce (acquadelle, alborelle, latterini ecc.), crostacei, girini, insetti, lombrichi, chiocciole, camole della farina, camole del miele, pelletts per tartarughe. In aggiunta, è opportuno somministrare degli integratori vitaminici e soprattutto del carbonato di calcio, in particolare ai soggetti più giovani e alle femmine nel periodo di deposizione

 

 

il sito sopra parla della sinensis

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now




×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.