Jump to content

Qualche info


kaioshin

Recommended Posts

1° la roccetta\filtro è, generalmente, utile e funzionale? (l amia tarta è ancora piccola, 8-9 cm di guscio!)

 

2° per la spot, conviene attaccarla ad un timer per dargli periodi precisi di luce?

 

3° un'acquaterrario 100x40 quanto costa in media?

 

4°Ed un 70x30 accesoriato? (filtro\zona emersa e riscaldatore!)?

 

5°Una trachemys quanto ci starebbe in un 70x30?

 

6° Per tenerlo alto, c'è il mobiletto, di solito, o mi tocca comprare un tavolinetto?

Link to comment
Share on other sites


La roccia-filtro è pessima.

 

La spot la puoi tenere accesa da dopo il pasto mattutino (delle tartarughe) all'ora di cena (tua).

 

Di quelle dimensioni in negozio si trova anche a 300 euro, dal vetraio te lo fai fare a meno di 100.

 

Un 70x30 è troppo piccolo per una Trachemys adulta. Considera che le femmine superano i 30 cm di carapace.

Link to comment
Share on other sites

Al vetraio puoi dargli tu le spcifiche tecniche dell'acquario.

 

Ci vuole molto perchè la tartaruga raggiunga le dimensioni da adulta, e se è maschio stai tranquillo.

 

Però se hai lo spazio per tenere una vasca più grande, perchè limitare lo spazio della tua tartaruga?

Link to comment
Share on other sites

scusate se mi intrometto, avevo letto in 1 sito ke fare 1acquaterrario in casa (fai da te), nn è cosa semplice, infatti la siliconatura va fatta tutta in 1colpo, nel senso ke il tratto del silicone nn dev'essere interrotto!quindi...quello ke mi domando è: cm si possono siliconare 5lastre di vetro in 1colpo sl???il tratto d silicone verrebbe in ogni caso interrotto!!!e poi....tenendo conto ke ho sl 2braccia....la cosa diventerebbe complicata, in quanto le lastre devono essere necessariamente essere tutte a 90° tra d loro!!!eventualmente, buttando giù 1cifra quanto potrebbe costare far fare dal vetraio 1acquaterrario da 100x50x50??? scusate ancora l'intromissione!!!
Link to comment
Share on other sites

non è vero dove hai letto questa supidaggine??(secondo me.. ed altri siti che ho letto)..

io l'ho fatto ed è veramente semplice se hai un po di manualità..

va attaccata una lastra al giorno se vuoi fare un bel lavoro..

vuoi un mio consiglio: fatti tagliare il vetro delle misure che vuoi(meglio se riesci ad arrivare almeno a 100x50x50, risottolineo almeno) ti fai smussare gli angoli con almeno il "filo grezzo" (a meno che tu non voglia tagliarti le mani) o col filo lucido, ma secondo me è una spesa inutile; con i soldi che risparmi ti compri un bel filtro tipo pratiko300/400, due riscaldatori da 100w(quelli della newwatt che sono in plastica infrangibili x le tarte), la spot e la zona emersa a tuo piacimento..

e il gioco è fatto.. spendendo il giusto avrai un bel acquaterrario fatto interamente da te, pensa alla soddisfazione..

Link to comment
Share on other sites

Devo dire che whiteangel ha proprio ragione!

Al mio vicino hanno regalato un terrario per piante, ed aveva gli angoli smussati, fatto a mano, con silicone semplice(anitmuffa no perchè era sudicio come l'asfalto!)..e resiste bene! Era fatto "in casa"...

Comunque non ho capito bene la cosa del filo grazzo...è il modo con cui smussa gli angoli!?

Link to comment
Share on other sites

Si il "filo" è proprio lo smussamento degli angoli con varie differenze di pregiatura..

 

Breve descrizione:

Il vetro tagliato presenta un bordo particolarmente tagliente e irregolare che viene eliminato tramite un operazione di molatura (eseguita manualmente o da macchinari CNC) che asporta e uniforma il bordo del vetro in modi diversi a seconda della lavorazione voluta:

filo lucido tondo: il bordo risulta arrotondato e lucido, il grado di lavorazione è elevato.

filo lucido piatto: il bordo risulta lucido e perpendicolare alla superficie ma la congiunzione viene smussata a 45°, anche qui si ha un grado di lavorazione elevato.

filo grezzo: come il filo lucido con l'eccezione che il bordo non risulta lucido ma opaco e presenta una rugosità maggiore.

 

Spero di averti chiarito un po le idee.. Il filo grezzo è quello più economico..

ciao ciao..

Link to comment
Share on other sites

Ah se lo fai da te usa un silicone che non sia antimuffa perchè senno i batteri non si formano o cmq ci potrebbero mettere molto di più.. molto buono e usato è il "Sista Silicon 5 universale" c'è scritto resistente alle muffe ma non è anti muffa, è solo meno incline nel far formare le muffe..

ciao

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.