Jump to content

Filtro interno - Maturazione


TartAle

Recommended Posts

Stamattina ho acquistato il filtro interno dell'Acquarium Systems, il Duetto.

Ora leggendo e rileggendo varie discussioni sulla maturazione e sui materiali filtranti mi sorgono dei dubbi.

Ha 3 cartucce filtranti, una di lato con la spugna blu a "buchi larghi", poi in fondo un'altra spugna a "buchi piccoli" e sopra quella con il carbone attivo. Questi sono i materiali che erano già all'interno del filtro. Ho messo in moto tutto, e l'acqua piano piano direi che sta cominciando a diventare non limpida...ma almeno non gialla! Tra qualche giorno dovrei cambiare la cartuccia del carbone attivo con la zeolite? O con i cannolicchi? Se servono i cannolicchi vendono già la cartuccia caricata di cannolicchi o devo spezzettarne un pò all'interno di una cartuccia vuota (dato che la cartuccia è davvero piccola...)?

 

Altra domanda, ho messo una piantina di ceratophillum...il negoziante mi ha detto che bastava togliere il vaetto e immergerla...quella specie di lana intorno alle radici è da togliere vero?! Il negoziante è un cialtrone??! :angry6wn:

Link to comment
Share on other sites


i cannolicchi non vanno spezzettati, altrimenti è come se tu mettessi polvere nel filtro... non servono a nulla.

il dubbio che mi viene è che tu non abbia capito la funzione che hanno i cannolicchi in un filtro biologico.

 

di discussioni a riguardo ce ne sono svariate: ti basterà cercare all'interno di questo forum le chiavi cannolicchi, filtro biologico.

 

non conosco il duetto, ma se è piccolo non è sufficiente a svolgere le funzioni che un filtro deve svolgere per un terracquario per tartarughe: i cannolicchi devono essere molti, metterne due manciate non serve a nulla...

 

inizialmente, allestire un acquaterrario come si deve non è semplicissimo e richiede parecchi sforzi, perlopiù mentali, per rendersi conto che non è così semplice come i negozianti fan credere... occorre avere un minimo di conoscenza e sapere come funziona un filtro e di che filtro c'è bisogno è un passo fondamentale, non ti offendere, non ti scoraggiare e non ti rassegnare, leggi le discussioni e gli articoli presenti su questo sito e se hai ancora dubbi domanda ;)

Link to comment
Share on other sites

Veramente lo faccio anch'io.

 

A dire il vero uso le mini-bioballs.

 

Ovviamente bisogna usare i duetto 100 e 150.

 

Col 50 non si combina nulla.

 

Tolgo sia la spugna grossa che la cartuccia.

 

P.S. I cannolicchi sono dei supporti per i batteri, quindi devono essere interi.

Link to comment
Share on other sites

Veramente lo faccio anch'io.

 

A dire il vero uso le mini-bioballs.

 

Ovviamente bisogna usare i duetto 100 e 150.

 

Col 50 non si combina nulla.

 

Tolgo sia la spugna grossa che la cartuccia.

fai anche tu cosa?

sbriciolare i cannolicchi?

mi pare strana la cosa a meno che voi per spezzettare non intendiate ridurre in polvere ma semplicemente dividerli in due o tre parti per fargli occupare meglio lo spazio...

 

da come scriveva lei pare che volesse sbriciolarli per farli entrare in uno spazio stretto...

 

può darsi che abbia male interpretato io eh...

in tal caso chiedo venia ;)

Link to comment
Share on other sites

i miei sono in ceramica e infatti mi pareva strano anche che fosse possibile spezzarli in pezzi relativamente grossi perchè mi danno l'idea che vadano in polvere alla prima scalpellata per la loro struttura...
Link to comment
Share on other sites

i cannolicchi non vanno spezzettati, altrimenti è come se tu mettessi polvere nel filtro... non servono a nulla.

il dubbio che mi viene è che tu non abbia capito la funzione che hanno i cannolicchi in un filtro biologico.

 

di discussioni a riguardo ce ne sono svariate: ti basterà cercare all'interno di questo forum le chiavi cannolicchi, filtro biologico.

 

non conosco il duetto, ma se è piccolo non è sufficiente a svolgere le funzioni che un filtro deve svolgere per un terracquario per tartarughe: i cannolicchi devono essere molti, metterne due manciate non serve a nulla...

 

inizialmente, allestire un acquaterrario come si deve non è semplicissimo e richiede parecchi sforzi, perlopiù mentali, per rendersi conto che non è così semplice come i negozianti fan credere... occorre avere un minimo di conoscenza e sapere come funziona un filtro e di che filtro c'è bisogno è un passo fondamentale, non ti offendere, non ti scoraggiare e non ti rassegnare, leggi le discussioni e gli articoli presenti su questo sito e se hai ancora dubbi domanda ;)

 

Ferma ferma tutto! Sono stata io poco dettagliata.

Il duetto che ho acquistato non è per le mie tarte (che già hanno il loro acquaterrario attrezzato da tempo) ma per il mio piccolo acquario da 20 litri dove vorrei cominciare a tenere qualche guppy.

Dato che ho già letto molte vecchie discussioni su questo argomento ma non avevo chiarito i miei dubbi, sono qui a chiedere ulteriori consigli. Ho letto che dopo un tot di tempo aver avviato un filtro con il carbone attivo bisogna sostituirlo o con i cannolicchi o con la zeolite. Direi che dato che i cannolicchi vanno interi (scusate la mia ignoranza in materia di cannolicchi...!:baffled5wh:) dovrei mettere la zeolite. Qualcuno mi spiega la funzione della zeolite?:rolleyes5cz:

Link to comment
Share on other sites

Per semplificare al massimo, le zeoliti (è una famiglia di materiali vari) fanno precipitare i nitrati legandosi chimicamente con loro.

 

Per i Guppy il duetto và benissimo.

 

Anche l 50 riusciva a tener pulito l'acquario da 60 L.

 

Però c'era anche un sacco di Ceratophillum

Link to comment
Share on other sites

Però c'era anche un sacco di Ceratophillum

 

Ma infatti mi han detto che cresce alla velocità della luce e dovrò presto "potarlo"! Mah vedrò.

 

Cmq tu cosa mi consigli di fare allora dato che tra poco il carbone attivo rilascerà tutto?

 

E a proposito, quella specie di lana intorno alle radici del ceratophillum la tolgo? potrebbe contribuire a sporcare l'acqua?

Link to comment
Share on other sites

Che modello di duetto hai?

 

O metti delle bioball o metti la spugna più lunga del modello successivo.

 

Libera le radici del Ceratophillum e togli la lana di roccia.

Link to comment
Share on other sites

E' il più piccolo.

 

Fa niente.

 

Vedi se trovi la coppa e la griglia del 100 o del 150.

 

Li vendono come ricambi e costano pochi euro.

 

Hanno, rispettivamente, un volume doppio e triplo.

 

I risultati migliori li ho avuti con la testa del 50 sul corpo del 150 senza spugne e con le bioballs.

 

Regolando l'aspirazione al minimo (rotella rossa) funziona anche 15 giorni prima di intasarsi.

Link to comment
Share on other sites

E' il più piccolo.

 

Fa niente.

 

Vedi se trovi la coppa e la griglia del 100 o del 150.

 

Li vendono come ricambi e costano pochi euro.

 

Hanno, rispettivamente, un volume doppio e triplo.

 

I risultati migliori li ho avuti con la testa del 50 sul corpo del 150 senza spugne e con le bioballs.

 

Regolando l'aspirazione al minimo (rotella rossa) funziona anche 15 giorni prima di intasarsi.

 

Per coppa e griglia cosa intendi? :sorry8bj:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.