Jump to content

Bastoncini E Gamberetti Possono Bastare?


Maddy84

Recommended Posts

Ciao!!

 

ho due scripta scripta che ho comprato a fine estate.

Fino ad ora ho sempre dato loro i bastoncini che si trovano in commercio e qualche volta i gamberetti essiccati.

 

Sapevo che mangiavano anche la carne, ma mi è stato detto che crescono troppo velocemente e poi mordono. E' vero??

 

Girando su Internet ho scoperto che mangiono anche la verdura. che tipo??

In ogni caso ritenete che possono bastare bastoncini e gamberetti oppure rischio di fare ammalare le mie piccoline??

 

grazie.

 

Maddy B)

Link to comment
Share on other sites


Ciao

Rieccomi

 

Ci sono varie opinioni a riguardo e ho appena finito di litigare in un altro forum.

 

Per le trachemys non ho trovato testi scientifici approfonditi ma una enorme massa di esperienze varie di allevatori, che spesso hanno adattato gli usi dell'acquariologia alle tartarughe, conditi con grande buona volontà e, spesso, un'ostinazione degna di miglior causa.

 

Per sapere cosa mangiano ti suggerirei di leggere questo che, sia pure un po' palloso e fatto per le Emys Orbicularis fa anche diversi riferimenti alle Pseudemys, che sono le cugine delle Trachemys.

 

Tesi

 

 

Per le trachemys c'è sicuramente una maggior componente vegetale.

 

Riassumendo

 

Bene il pesce fresco, possibilmente pesci piccoli da dare interi o eventualmente animali vivi.

 

Bene ma meno quello surgelato perchè si forma un enzima, l'antiaminasi che blocca la vitamina B provocando alla lunga problemi neurologici.

 

Ottimi i vermi terrestri, le larve di zanzara e le camole del miele e della farina.

 

Le mosche e i bigattini, loro larve sono grassi e possono essere state alimentate con schifezze, quindi meglio evitare.

 

Ottime le lumache, sia di terra che acquatiche, anche per l'apporto di calcio.

 

Molto gradite le rane surgelate, che però consiglierei per tarte adulte per le ossa consistenti.

 

La carne, tutta, va data con moderazione per max il 10%. Il fatto che crescano rapidamente con la carne rossa è vero, vedi la foto nell'altro post. Per l'aggressività, pur essendo stato io uno dei "segnalatori" credo sia una leggenda metropolitana perchè ho trovato la notizia riportata solo in siti vegetariani particolarmente accesi. La versione originale parlava di un enzima che provoca aggressività nei rettili ma è tutt'oggi che non ne trovo traccia.

 

Gammarus. Qui l'integralismo si scatena. Premesso che si tratta di gamberetti di fiume (Gammarus Pulex) essiccati con un procedimento analogo a quello usato per lo stoccafisso e per i salmerini, e che quindi rientrano tra le prede normali delle tartarughe in natura e reidratati dovrebbero essere abbastanza accettabili, tra l'altro sono meno grassi della trota o del salmone, su di loro si sente di tutto.

 

Le principali doglianze sono:

 

1-Sono costituiti solo da chitina, non digeribile dalle tartarughe (Visto che gli insetti e i crostacei sono tutti così mi sembra almeno azzardata come affermazione)

E poi mi chiedo dove andrebbero a finire le parti molli, visto che sono solo essiccati.

Chiaramente le eventuali vitamine si perdono tutte.

 

2-Provocano lo SCUD (Infezione batterica ulcerativa del carapace) Può darsi, ma vale per tutti i cibi lasciati marcire nella vasca.

 

3-Sono sbilanciati come alimento, verissimo ma lo sono quasi tutti. Non vanno dati solo loro.

 

4-Costano cari, Verissimo 25g a 5 euro ti permettono di prendere 500 gm di gamberi surgelati. Sono però più comodi e puoi darli al volo all'ultimo momento.

 

Aggiungo che anche la qualità varia molto da marca a marca e a seconda della conservazione. Si trovano spesso gamberi quasi polverizzati, oppure collegati da quella che sembra una secrezione filamentosa di qualche parassita. Altre volte si trovano esemplari ben conservati e compatti.

Del tutto inutili quelli cosiddetti vitaminizzati con tutte quelle inutili scagliette colorate che sporcano solo l'acqua.

 

I pellets sono tutti più o meno validi. Anche li e importante variare e combinar tipi diversi per sommare i relativi pregi.

 

Un bell'osso di seppia a mollo nella vasca è utilissimo per il becco e per fornire un maggior apporto di calcio

 

Per la verdura dovrebbero mangiare piante acquatiche, tipo il ranuncolo d'acqua, pistia, salvinia fluitans e anche la fittonia white. Se riesci a fargliele mangiare dovrebbero andare bene anche le solite erbe che si usano per le terrestri, anche se ho qualche dubbio sul fatto che le mangino e che vengano assunte in natura.

In più le mie apprezzano le zucchine e i fagiolini. I germogli di soya potrebbero andare ma normalmente le Trachemys non hanno bisogno di proteine vegetali, ne hanno più che a sufficenza dalla parte animale.

Finora ho dato anche cavolini, broccoli e cavolfiore ma mi hanno appena informato che provocano metorismo e contrastano l'assunzione dello iodio e quindi sono controindicate. Idem per gli spinaci, molto graditi, che potrebbero dare problemi renali. Restano le carote e il sedano. Se crude o cotte dipende. Cotte sono sterilizzate e più tenere. Ma perdono valore nutritivo.

 

Comunque gli esemplari giovani sono quasi completamente carnivori. Le femmine tendono a diventare maggiormente erbivore con l'età. I maschi rimangono carnivori ma cambiano la tipologia delle prede.

 

N.B. naturalmente come tutti i rettili hanno bisogno della vitamina D per fissare il calcio. Quindi bagni di sole e lampade UVB per l'inverno.

 

Ciao Ciao

Link to comment
Share on other sites

le cose che ti ha elencato mpinotti è una dieta equilibrata e ricca di sostanze ma come sappiamo non abbiamo tutto ciò sotto mano

come dieta base puoi dare bastoncini di ottime marche ma non gamberetti perchè non contengono proteine e vitamine

ciao

Link to comment
Share on other sites

Paolo,

la carota bollita contiene un quantitativo molto elevato di vit.A (vedi schede USDA). Se e' appetita (salvo eventuali altre controindicazioni x acquatiche che non conosco) potrebbe essere utilizzata per le vostre che hanno piu' spesso problemi con la vit.A.

Con le terrestri, invece, puo' al max essere saltuaria, in quanto non ha quasi calcio.

I cavoli (brassiche) in effetti sono messi spesso all'indice. In realta' finora ho trovato l'indicazione di problemi per consumo in eccesso. Personalmente li uso 1-2 volte al mese.

Ho rilevato una certa difficolta, in molti utenti, nel "battezzare" le piante che fanno parte dei "cavoli"

p.s. per le terrestri Highfield considera tutte le radici come cibi non naturali e quindi da evitare per principio

Link to comment
Share on other sites

la settimana scorsa ho preso , per la prima volta i pellets JBL Agil per la screscita ossea, subito dubitavo che potesse piacergli....ma ne sn ghiottissime
Link to comment
Share on other sites

Ciao Anna Emme, ciao Andrea.

 

In effetti le brassicacee le ho sempre date e sono anche piuttosto apprezzate, per quel poco di verdura che mangiano.

 

Non ho mai verficato problemi di feci molli o non omogenee. (Quasi sempre le rimuovo con un sifone, per alleggerire il lavoro del filtro e per controllo).

 

Per le radici credo che siano naturali per le acquatiche.

Istintivamente quando trovano una qualsiasi pianta cercano di scavarci sotto, probabilmente per cercare larve e insetti, e poi la ripuliscono di tutto ciò che sporge, foglie e radici.

Molto spesso in questi casi tritano quasi completamente la pianta, risputandone buona parte nell'acqua.

Le carote non vengono digerite e le feci sono arancioni, disomogenee e contengono un'alta percentuale di pezzi di carota non digeriti. Idem con gli spinaci. La cosa strana è che il problema è maggiore nelle Ocadie che dovrebbero essere erbivore. Il dovrebbero è riferito al fatto che sono tra i principali Killer di pesci dell'acquario e al fatto che le altre ocadie note sono date o per carnivore o di abitudini sconosciute, ma sarà oggetto di un'altro post.

 

La frutta non sono mai riuscito a farla mangiare, tranne dei pezzetti di mela che hanno però dato dei grossi problemi intestinali. (Nb Mela a maturazione normale, ne verde ne troppo matura).

 

Per tornare a Maddy84, cerca di dare più cibo fresco possibile, riservando i pellets a situazioni di emergenza. I gammarus nel dubbio se li eviti non sbagli troppo.

Link to comment
Share on other sites

ma scusate se vado fuori tema

 

ma in un acquario ci si puo' mettere anche la LUCK BAMBOO senza problemi che nn sia nociva?

Link to comment
Share on other sites

Li uso da un anno e non ho problemi.

E' l'unica pianta che non distruggono, radici rosicchiate a parte.

 

Prima di metterli sarebbe il caso di lavarli con acqua corrente e togliere quella specie di gel fertilizzante che c'è nelle composizioni, se usi quelli piccoli.

 

E magari lasciarli qualche giorno a disintossicarsi dai fertilizzanti prima di immetterli in acquario.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.