Jump to content

Corteccia di pino


puddhu

Recommended Posts

Salve a tutti, volevo chiedervi se la corteccia di pino che vendono nei negozi di animali per rettili è adatta come substrato alle hermanni hermanni, visto anche che spesso e volentieri la ingeriscono insieme al cibo. Sapete se è tossica, o se comunque a lungo andare se ingerita può causare problemi?
Link to comment
Share on other sites


Dall'odore credo proprio che sia una conifera, ma comunque è mista e sulla confezione non diceva la composizione esatta, per questo mi viene il dubbio. Comunque è la stessa che si usa per allestire i terrari delle iguane, camaleonti, lucertole ecc.. e costa pure cara!
Link to comment
Share on other sites

Salve a tutti, volevo chiedervi se la corteccia di pino che vendono nei negozi di animali per rettili è adatta come substrato alle hermanni hermanni, visto anche che spesso e volentieri la ingeriscono insieme al cibo. Sapete se è tossica, o se comunque a lungo andare se ingerita può causare problemi?

 

ma il substrato ti serve per il terrario?

cmq nn c'è nulla di meglio (ed economico) della cara vekkia terra di campo.

lascia perdere il resto e usa la terra.

ciao

Link to comment
Share on other sites

io con il reptibark mi sono sempre trovato bene e da quanto ne so non e' assolutamente tossico. il truciolato di faggio non provoca problemi respiratori in quanto la polvere e' irritante per le mucose?
Link to comment
Share on other sites

io con il reptibark mi sono sempre trovato bene e da quanto ne so non e' assolutamente tossico. il truciolato di faggio non provoca problemi respiratori in quanto la polvere e' irritante per le mucose?

 

ciao:)

ma se come detto, il reptibark è composto da conifere, allora è nocivo.

il truciolato di faggio nn fa polvere a quanto ne so.

metà l'ho usato, e l'altra metà l'ho tenuta nella busta, e nn aveva residui polverosi sul fondo.

poi nn saprei.

speriamo ke qualcuno + esperto ci illumini.

 

cmq confermo e ribadisco ke il miglior substrato rimane la terra di campo.

ciao:)

Link to comment
Share on other sites

Non usare trinciati di legno, anche se il faggio non è tossico le Hermanni hanno bisogno di interrarsi in un substarto leggermente umido.

Usa o terra mista a poca sabbia di fiume oppure, terra 60% torba bionda di sfagno 30% sabbia 10%

Link to comment
Share on other sites

pure io sto ancora usando il reptibark per farla svernare e non sta succedendo niente, vediamo più avanti e speriamo, anche perché si mormora che usare la terra di campo in terrario potrebbe avvantaggiare lo sviluppo di batteri che attaccano il piastrone (qualcuno ne sa di più a tal proposito?), per il trinciato di faggio, io non lo so, l'ho provato e col colapasta :tongue3: ho tolto le parti più polverose, era carino e alla tarta piaceva, solo che gli piaceva così tanto che se l'è mangiato più di una volta e per l'incazzatura l'ho tolto :mad3:
Link to comment
Share on other sites

ciao mamoz, quoto con te che la migliore resta la terra di campo.per le mie elegans uso il reptilbark e come ti ho detto non ho mai avuto problemi anche perche' trattiene molto di piu' l'umidita', cosa indispensabile per le elegans.calcola poi che e' trattato, non viene imbustato cosi com'e'.del trinciato di faggio so che e' abbastanza irritante per le mucose e il piu' delle volte lo trovi depolverato. anche se depolverato una piccola quantita' di polvere la trattiene e tante baby elegans si sono ammalate alle vie respiratorie come mi e' stato riferito dall'allevatore che me ne aveva vendute due appunto.poi io sinceramente non mi e' mai capitato che lo abbiano mangiato, il piu' delle volte che accidentalmente gli va a finire in bocca lo sputano subito.
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.