• Statistiche Sito

    Utenti Iscritti: 54,583
    Discussioni: 80,117
    Messaggi: 759,895
    Utenti Online: 96

    Ultimo Iscritto: gabriele85
  • Marcaggio tramite microchip delle Tartarughe terrestri del genere Testudo

    Allegato 24625L’applicazione del trasponder (o microchip) è diventata ultimamente un’esigenza/necessità di chi alleva e/o detiene tartarughe del genere Testudo CITES del Corpo Forestale dello Stato in collaborazione con la Commissione Scientifica per l’attuazione della CITES , in merito all’obbligo di marcaggio di esemplari vivi del genere Testudo spp detenuti in cattività.Secondo la Circolare è fatto OBBLIGO di MARCARE i soggetti appartenenti alle quattro suddette specie, tramite APPLICAZIONE di un TRASPONDER PERMANENTE ENTRO il PRIMO ANNO di vita (entro 1 anno dalla denuncia di nascita in cattività).Chiunque abbia in possesso una tartatruga (Testudo hermanni, Testudo graeca, Testudo marginata, Testudo kleinmanni) dranno essere munite di microchip, pena sanzioni. Sussiste un procedimento PENALE, infatti, (oltre che sanzionatorio) per chi DETIENE, SENZA PRESCRITTA DOCUMENTAZIONE, soggetti del genere Testudo appartenenti all’Allegato A del reg.(CE) 338/97 (art. 1.1.F. L n.150/92).Dal 01/01/2012 il rilascio di NUOVI CERTIFICATI da parte del CFS è SUBORDINATO alla marcatura dei soggetti.L’art 5.5. della Legge n. 150/92 ha fatto OBBLIGO di MARCATURA, conformemente a standard internazionali, degli esemplari in Allegato A del reg.(CE) 338/97: l’animale deve essere marcato conformemente all’art. 66 reg.(CE) n. 865/06. Per il marcaggio è necessario l’utilizzo di un circuito non modificabile, numerato individualmente e conforme alle norme ISO 11784: 1996 e 11785: 1996.Una volta inserito il microchip al proprietario viene rilasciato un documento dove si attesta l’effettiva inserzione del trasponder, con riportati i dati relativi all’animale, al MEDICO con VALIDITA’ LEGALE può essere fatta SOLO da un VETERINARIO PROFESSIONISTA REGOLARMENTE ISCRITTO ALL’ORDINE DEI MEDICI VETERINARI. Qualsiasi certificato di inserzione del microchip che non rechi timbro e firma del veterinario non ha alcun valore ed è impugnabile legalmente. Una copia di tale documento viene conservata dal veterinario ed una copia viene consegnata al proprietario.L’inserzione del TRASPONDER identificativo rappresenta la via più RAPIDA, SICURA, ECONOMICA e DEFINITIVA per il MARCAGGIO delle tartarughe. Il microchip viene INSERITO UNA SOLA VOLTA nella vita del paziente, ma i suoi “vantaggi” permangono per tutta la vita del rettile.


A proposito di TartaPortal

    Portale dedicato alle tartarughe terrestri ed acquatiche.
    Punto di incontro per gli appassionati e in collaborazione con gli utenti.

Follow us on

Twitter Facebook youtube Flickr DavianArt Dribbble RSS Feed