Dal sito di www.cercocasa.ilcannocchiale.it è stato scritto questo messaggio:



Vi preghiamo di diffondere questo appello, è la loro unica speranza

Contatti:
angeli.pelosi@gmail.com 392/1338197
cuoredicane@gmail.com 393/6095360


Vi prego fate girare questo appello e queste foto, siamo disperati ma nessuno ascolta il loro grido di aiuto! Questi cani sono inesistenti persino agli occhi del mondo animalista...

Per info cuoredicane@gmail.com tel 3936095360 o angeli.pelosi@gmail.com tel 3921338197

PROV. DI ROMA - URGENTISSIMO!!!
Il tempo stringe, e non abbiamo richieste. Solo una cara amica si è offerta di prendere una cucciola, ma per gli altri nessuna chiamata, nessuna mail, neanche per chiedere informazioni.
I cani delle cave di Tivoli sono peggio che invisibili, è come se per il mondo non esistessero.... anche per il mondo animalista. E ora saranno inghiottiti da un canile anch’esso invisibile; non raggiungibili, lì rimarranno per sempre.
Noi non abbiamo mai rifiutato il nostro aiuto a nessuno, perchè per loro non c’è pietà?

Grazie all’interessamento dell’infaticabile Maria Rita, delegata ENPA di zona, abbiamo avuto le foto dei cani accalappiati. Sono 6 femmine e 9 maschi, le femmine già tutte sterilizzate, domani finiranno le sterilizzazioni dei maschi. Sono tutti splendidi cani giovani, ci sono anche due cucciolotte (Orsa e Orsetta) e una femmina con le mammelle gonfie, che evidentemente al momento della cattura stava allattando.
Sono impauriti ma potrebbero essere recuperati con un po’ di pazienza.
Rinnoviamo l’appello a tutti i volontari d’Italia, aiutateci a farli uscire di canile prima che vengano trasferiti!!!!!!! Servono stalli presso strutture e associazioni serie, per favore dateci una mano. Faremo il possibile per farli arrivare a destinazione.
Per info cuoredicane@gmail.com tel 3936095360 o angeli.pelosi@gmail.com tel 3921338197

Chiediamo aiuto urgente per quello che sta succedendo alle cave di Tivoli dove, come molti sanno, ci sono branchi di cani che da anni alcuni volontari seguono.
Nonostante questi volontari abbiano iniziato finalmente le catture e le sterilizzazioni, con tanto impegno e tanta fatica, qualcuno ha fatto denuncia e circa 10 giorni fa anche la ASL ha iniziato le catture. 15 cani, molti dei quali nati liberi, che non si erano mai fatti avvicinare dall’uomo, sono stati presi.
Dopo la cattura sono stati portati al canile sanitario di Castelmadama, ma presto verranno trasferiti altrove. Sono terrorizzati, ingestibili. la responsabile ENPA di zona è riuscita ad entrare nel canile con il veterinario della ASL, e ci ha riferito la gravità della loro situazione.
Sono 8 femmine e 7 maschi, uno è di piccola taglia. Sono terrorizzati, non avvicinabili. Si stringono l’uno all’altro nei box, se si tenta di prenderli si fanno i bisogni addosso, vanno in vomito e diarrea. Il capobranco, un giovane maschio magnifico, è l’unico che si fa avanti, nel disperato tentativo di proteggere i più deboli.
Non rimarranno lì per molto, a giorni cominceranno a trasferirli in altri canili, nei quali non sarà possibile seguirli e da cui probabilmente – date le loro condizioni psicologiche - non usciranno più..
Occorre trovare prima possibile delle strutture che possano accoglierne alcuni, anche a gruppi di due o tre, qualche rifugio in cui possano godere di un po' di serenità, e magari essere pian piano recuperati, perchè sono giovani e bellissimi.
Abbiamo pochissimo tempo per tentare di salvarli, almeno alcuni di loro.. chiediamo l’aiuto di tutti i volontari, in tutta Italia, chi può offrire un posto per qualcuno di loro?
Vi preghiamo di diffondere questo appello, è la loro unica speranza
Contatti:
angeli.pelosi@gmail.com 392/1338197
cuoredicane@gmail.com 393/6095360
...

Clicca qui per vedere il messaggio orginale e leggerlo tutto.