Freccine    Rettili Mania - Negozio on-line per rettili    Entra su AnimalBazar - Classifica Siti Animali e vota per il sito!!!      

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: cites nelle donazioni

QR CODE
http://www.tartaportal.it/showthread.php?t=565
  1. #1
    L'avatar di sofia
    Frequentatore

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Entroterra riminese
    Messaggi
    426
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0
    A settembre mi sono state "donate" da un allevatore, presso la fiera di Cesena "Tartarughe Beach" due tarte Hermanni Boettgeri. Questo signore mi ha fatto firmare un contratto di donazione con tutti i suoi e i miei dati anagrafici indirizzato alla forestale di Forlì (del luogo in cui ha sede il suo allevamento) assicurandomi che avrebbe fatto Lui la raccomandata. Ora è sufficiente che conservi la copia di questo documento di donazione oppure devo fare a mia volta la denuncia di possesso alla forestale del luogo in cui risiedo? grazie!

  2. #2
    L'avatar di laura
    Simpatizzante

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Lombardia/Toscana
    Messaggi
    55
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0
    Da me di solito funziona così: il passaggio viene registrato dal "donatore" e protocollato con una data e un numero che devono essere scritti sul documento del donatore e su quello del ricevente. Se non hai questi numeri devi richiederli al donatore o farti inviare una fotocopia del documento protocollato. Inoltre dovresti avere una fotocopia della denuncia che il tuo donatore avrà fatto nel 95 (quando c'era la legge) delle sue tartarughe riproduttrici e una copia della denuncia di nascita del tuo esemplare. Se le tarte hanno cambiato regione comunque credo che il cites sia nazionale e dovrebbero avere un'anagrafica globale.

  3. #3
    L'avatar di ninospotti
    Nuovo Iscritto

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    12
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0
    noi allevatori che abbiamo esemplari anche in cites che non sono le cessioni gratuite come voi avete e che erronemente vengono ancora scambiate come doc. cites abbiamo l'obbligo di segnalare le nascite oltre che alla forestale anche su di un registro specifico e inerente a tale segnalazione nel caso vengano cedute tarta come il caso vostro, registriamo la cessione!per gli allevatori che non hanno i registri di carico e scarico quindi non Hanno Procedure Cites hanno solo l'obbligo di segnalare le nascite perchè ufficialmente NON PRENDONO SOLDI e quindi le regolarità in merito permettono di fare il vostro documento di regalia,sino al sett.2004 c'era l'obbligo entro 10 gg. di comunicare alla forestale la cessione avvenuta e se era richiesto dall'aquirente la copia del fax o raccomandata da allegare alla cessione per l'avvenuta segnalazione adesso non più, chi prende l'animale ha solo l'obbligo di non cederlo una seconda volta perchè diventerebbe commercio e se uno andrebbe a controllare non sarebbe stata fatta nessuna segnalazione di nascita inerente all'animale in questione, è solo chi vuole tranquillità personale telefonare alla forestale di appartenenza del cedente per sentire se è conosciuto e se ha fatto denunce di nascite......ma non conviene se si ha avuto come voi apostografato in "cessione gratuita" le tarta , si sa già di avere assecondato una certa situazione

  4. #4
    L'avatar di anna emme
    Ambasciatrice
    Delle
    Tartarughe

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    ss
    Messaggi
    12,860
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/1
    Given: 0/0
    Quelli del cites di firenze sembrano essere eccessivi nelle loro richieste. Come loro non se ne sono sentiti altri.
    In genere basta avere la denuncia fatta dal donante nel quale si riportano gli estremi del donante, del ricevente e gli estremi della denuncia delle piccole.
    Il donante si occupa di portare o spedire una copia della denuncia al proprio ufficio cites .
    Per il ricevente basta conservare la propria copia della denuncia di cessione.
    Comunque avere o una fotocopia della denuncia protocollata oppure una fotocopia della foglina della raccomandata con la quale il donante ha inviato la cessione al cites male non fa.
    Nota: la denuncia potrebbe anche essere inviata via posta ordinaria, ma nessuno si fida delle poste. Sono invece parecchi a fare la denuncia via fax presso quegli uffici che l'accettano.
    Regalare una tartarughina a chi non è attrezzato per riceverla NON è un bel regalo!!
    " Campagna contro i "regali" che fanno poi brutta fine"
    *********************************

    .............. non e' colpa mia....
    il letargo me l'ha fatto saltare chi si doveva curare di me
    ..............

    *************************************

    anna emme (ss)

    (n.b email attiva - no MP )

  5. #5
    L'avatar di sofia
    Frequentatore

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Entroterra riminese
    Messaggi
    426
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0
    Quindi se ho capito bene, devo solo accertarmi dell'avvenuta dennuncia della donazione a mio favore da parte dell'allevatore (facendomi pervenire la ricevuta della raccomandata o del fax). Solo in caso di nascita di eventuali piccoli mi dovrà preoccupare della loro denuncia al Cites , così pure in caso di successiva donazione.
    L'unico dubbio: non posso donare a mia volta delle tarte precedentemente ricevute in dono?

  6. #6
    L'avatar di morfeus
    Fedele

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Cinisello Balsamo -Milano-
    Messaggi
    1,220
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0
    Sofia, io ho fatto proprio così.
    Ho chiamato la forestale (Milano) e mi hanno detto che la persona donante doveva denunciare loro la cessione con un foglio con su scritte tutte le generalità.
    Per il resto non devi fare assolutamente nulla, se vorrà la forestale si accerterà della cessione, altrimenti niente.
    Per scrupolo, io chiamerei la forestale, Mai dire Banzai!!!!


    Questo per quanto riguarda Milano!!!!! h34r:
    Assai sa, chi non sa, se tacer sa
    Chi non sa tacere, non sa parlare
    Chi poco sa, presto parla!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. #7
    L'avatar di anna emme
    Ambasciatrice
    Delle
    Tartarughe

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    ss
    Messaggi
    12,860
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/1
    Given: 0/0
    che sappia io si possono cedere le tarte ricevute in cessione. Almeno, ho visto che qualcuno lo fa e con la normale denuncia. Comunque meglio informarsi presso il proprio cites .
    Alcune regioni (contrariamente ad altre) invece fanno enormi problemi per la cessione delle tarte denunciate nel 1995.
    Regalare una tartarughina a chi non è attrezzato per riceverla NON è un bel regalo!!
    " Campagna contro i "regali" che fanno poi brutta fine"
    *********************************

    .............. non e' colpa mia....
    il letargo me l'ha fatto saltare chi si doveva curare di me
    ..............

    *************************************

    anna emme (ss)

    (n.b email attiva - no MP )

  8. #8
    L'avatar di morfeus
    Fedele

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Cinisello Balsamo -Milano-
    Messaggi
    1,220
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0
    Ma a me su sto CITES mi stanno venendo un sacco di dubbi.......

    Io non ho un foglio tipo Pedigree....

    Io ho un foglio di denuncia cessione e uno che mi deve arrivare di denuncia nascite!!! Non ho codici, non ho numeri seriali, niente di neinte!!!
    Assai sa, chi non sa, se tacer sa
    Chi non sa tacere, non sa parlare
    Chi poco sa, presto parla!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. #9
    L'avatar di ninospotti
    Nuovo Iscritto

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    12
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0
    per accedere al doc. cites bisogna:mettere microchips ai genitori costo circa 40€ piu certificazione del veterinario della apposizione a volte è una spesa ulteriore,compilare specifica modulistica così suddivisa : compilazione della domanda simile al cites ,foglio sul quale è specificato gli estremi dell'esemplare (razza e specifiche di riconoscimento) un foglio con le specifiche dei genitori chips e alcune forestali pretendono anche le foto,un foglio sul quale è in dettaglio le nascite avvenute negli ultimi tre anni quanti esemplari della medesima specie sono al momento nell'allevamento e quanti di questi di prima seconda o oltre generazione, la metratura dell'allevamento e le condizioni di intervento igenico che si usa normalmente per l'accudimento e i tipi di fondo dove normalmente camminano e il tipo di dieta che si propone se naturale o immessa in questo caso si specifica (tipo insalata\frutta etc.) poi altri due fogli specifici uno per l'archivio della forestale e uno che accompagna il cites dove in dettaglio l'esemplare interessato viene descritto con due foto(sopra \sotto) certe forestali pretendono che le foto vengano fatte da un professionista con cod. fisc. data e un numero progressivo rispetto a quante domande si presentano nel medesimo giorno! fatto tutto questo bisogna allegare tale domanda con bolettino pagato di 15,49€ e presentarlo personalmente alla forestale di appartenenza,ogni anno va rinnovato sino al 5° per poi metterre il chips ed avere il petegree definitivo e questa é LA FORMA PER POTERE VENDERE O COMPRARE LE TARTA e la spesa per ogni cites annuale è di 30€,se si potesse cedere una seconda volta l'esemplare verrebbe a cadere questo interesse governativo ed è per questo che chi ha il registro di carico e scarico che viene dato solo a chi tratta con cites viene permesso di mettersi in carico le cessioni erronemente considerate doc. cites e poi dopo poco tempo ricederle a chiunque potrebbe verificarsi che magari qualche forestale possa accettare una seconda o piu cessione del medesimo esemplare e verrebbe a smentire quanto dichiarato ma certamente è come sopra per le forestali dell'emilia e romagna,veneto,trentino, liguria,lombardia,marche,abruzzo, molise,umbria

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


A proposito di TartaPortal

    Portale dedicato alle tartarughe terrestri ed acquatiche.
    Punto di incontro per gli appassionati e in collaborazione con gli utenti.

Follow us on

Twitter Facebook youtube Flickr DavianArt Dribbble RSS Feed