Freccine    Rettili Mania - Negozio on-line per rettili    Entra su AnimalBazar - Classifica Siti Animali e vota per il sito!!!      

Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: domanda banale

QR CODE
http://www.tartaportal.it/showthread.php?t=2912
  1. #1
    L'avatar di ing_gb
    Assiduo

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    PADOVA
    Messaggi
    700
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    domanda banale

    si può usare un filtro interno e aiutarlo con uno esterno?se un'acquario ha la vasca accanto per il filtro interno ovviamente dimensionato per pesci se lo utilizziamo per tartarughe si può aiutarlo con uno esterno?

  2. #2
    L'avatar di pminotti
    Mah? Chi può dirlo?

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    36,288
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 8 volte in 4 post
    Downloads
    4
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 5/7
    Given: 0/0

    Re: domanda banale

    Sicuramente si.

    Tra l'altro credo che la soluzione migliore possa essere proprio avere un filtro da fondo collegato ad uno schiumatore per eliminare i detriti dal fondo e un filtro biologico.

    In più avere due filtri mette al riparo da malfunzionamenti durante le vacanze.
    Le incubatrici Il Te come antiinfiammatorio

    Per parlarmi MP o e-mail
    pminotti@tartaportal.it

    Politics is the art of looking for trouble, finding it everywhere, diagnosing it incorrectly and applying the wrong remedies. - Groucho Marx

  3. #3
    L'avatar di ing_gb
    Assiduo

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    PADOVA
    Messaggi
    700
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: domanda banale

    uno schiumatore come per i pesci? per eliminare i rifiuti? interessante...e per decidere il modello consideri sempre un sovradimensionamento rispetto a quello che acquisteresti per pesci?e penso che per tartarughe non ci sia più il problema di somministrare sali che con lo schiumatore andrebbero persi...ma con questo...il biologico lavorerebbe assai meno....

  4. #4
    L'avatar di pminotti
    Mah? Chi può dirlo?

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    36,288
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 8 volte in 4 post
    Downloads
    4
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 5/7
    Given: 0/0

    Re: domanda banale

    E' ancora tutto da studiare.

    Il punto è che i residui sul fondo sono molto consistenti e, se aspirati dal filtro biologico, intasano tutto.

    Uno schiumatore che aspiri dal sotto il filtro da fondo attraverso la ghiaia eliminerebbe sistematicamente questi sedimenti.

    In poco più di un mese nel filtro da fondo si era accumulato un residuo solido che ha riempito 2 volte il sacchetto dell'aspiratore.

    Sarebbe anche da valutare in quanto tempo si riempa lo schiumatore.

    Appena trovo qualche occasione su Ebay lo prendo e provo.

    Al limite poi ne autocostruirò uno, visti i prezzi proibitivi.
    Le incubatrici Il Te come antiinfiammatorio

    Per parlarmi MP o e-mail
    pminotti@tartaportal.it

    Politics is the art of looking for trouble, finding it everywhere, diagnosing it incorrectly and applying the wrong remedies. - Groucho Marx

  5. #5
    L'avatar di Lerciba
    Assiduo

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    846
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: domanda banale

    ho visto tempo fa quando ne parlavamo su acquaingross nella sezione filtri un filtro da fondo .
    non mi sembrava cosi' proibitivo o e' una porcheria?
    ci date una occhiata? anche se metto la foto chiede di registrarsi quindi lascio stare
    "se la vita ti volta le spalle non disperarti perchè magari le cade la saponetta"

  6. #6
    L'avatar di ing_gb
    Assiduo

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    PADOVA
    Messaggi
    700
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: domanda banale

    il filtro da fondo serve per aspirare lo sporco in basso....ovviamente visto la ghiaia che si usa negli acquaterrai poco serve se non ci colleghi uno schiumatore..per quello costa poco..quello che costa è lo schiumatoio..

  7. #7
    L'avatar di pminotti
    Mah? Chi può dirlo?

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    36,288
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 8 volte in 4 post
    Downloads
    4
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 5/7
    Given: 0/0

    Re: domanda banale

    Ecco uno schiumatoio, i costi sono intorno a 180 €.

    Il vantaggio è che le schifezze le troviamo tutte nel bicchiere A.

    A parte il costo, il problema è dove metterlo, perchè è bello grosso e di solito si monta nel Sump, che è sotto l'acquario e noi non usiamo.


    Schiumatoio a doppia camera, con pompa di produzione e pompa di circolazione con rubinetto; entrambe incluse nel prezzo. Schiumatoio dotato di regolazione del livello telescopica.

    CARATTERISTICHE TECNICHE:

    - ALTEZZA CORPO: 35 cm;
    - ALTEZZA TOTALE: 53 cm;
    - PER ACQUARI FINO A: 300 litri;
    - POMPA PRODUZIONE ARIA: Rio 1400 - 1450 l/h;
    litri;
    - POMPA RICIRCOLO: Rio 400 - 540 l/h.

    SCHEMA DI FUNZIONAMENTO:



    CARATTERISTICHE:

    - Diametro corpo filtro: 130 mm;

    - Doppia camera (interna diametro 60 mm): L’adozione della doppia camera (D) consente di eliminare l’inconveniente di un ritorno di bolle d’aria in vasca. In caso di interruzione di corrente, consente inoltre alla pompa di produzione aria PPA di rimanere sempre piena d’acqua e di poter ripartire regolarmente, anche se posizionata al di sopra del livello d’acqua della sump;

    - Completamente smontabili: Gli schiumatoi RW possono essere smontati in ogni loro parte per una periodica pulizia radicale, grazie ai raccordi passa-tubo di silicone di cui sono provvisti;

    - Bicchiere raccolta schiuma con tubo conico: La particolare conformazione a cono del tubo che convoglia la schiuma nel bicchiere di raccolta (A) facilita la salita della schiuma;

    - Regolazione telescopica del livello interno: Gli schiumatoi RW sono dotati di uno speciale raccordo (T) posizionato sul tubo di scarico. Grazie a questo raccordo, il tubo di scarico diventa telescopico e consente di variare il livello interno dello schiumatolo di circa 40 mm semplicemente alzando il gruppo di scarico (Q). Viene quindi eliminato del tutto l’inconveniente di una variazione del livello interno dello schiumatolo rispetto a quello di taratura, in caso di variazione del livello della sump (dovuta ad esempio ad evaporazione non compensata in automatico), in quanto lo scarico avviene in ogni modo sempre per troppopieno. Con il gruppo di scarico Q completamente abbassato, il livello interno si posiziona normalmente in posizione L, che corrisponde ad un tipo di schiumazione secca. Alzando il gruppo di scarico Q è possibile alzare il livello interno (ad esempio in L1, L2 etc., fino ad un massimo di 40 mm). E’ quindi possibile anche tarare il tipo di schiumazione desiderata, più o meno densa o liquida (più si alza il livello internamente al bicchiere, più lo schiumato risulterà liquido). In questo modo non è più necessario intervenire sulla portata della pompa di ricircolo per tarare il livello interno. Questo sistema elimina inoltre il pericolo di riempimento d’acqua del bicchiere in caso di riavvio dello schiumatoio dopo una interruzione di corrente, situazione particolarmente pericolosa se il black-out si verifica durante assenze prolungate;

    - Pompe di produzione aria con alberino e boccole in ceramica: Le nuove pompe RIOplus utilizzate negli schiumatoi RW sono dotate di alberino in ceramica e di rotori con boccole di ceramica, che eliminano del tutto l’inconveniente di una eccessiva usura del rotore dovuta all’azione abrasiva dell’alberino in ceramica se a diretto contatto con la plastica del rotore (ovalizzazione della sede dell’alberino). Questo inconveniente causa normalmente una rotazione anomala del rotore, a discapito anche della silenziosità della pompa. Può anche causare, se l’ovalizzazione è marcata, la mancata ripartenza della pompa in caso di spegnimento o di un black-out. Inoltre, l’adozione di alberino e boccole in ceramica consente l’utilizzo di rotori standard a pale (con cui si ottiene la massima frantumazione dell’aria), senza provocare squilibri di rotazione al rotore.

    - Connessione del tubetto aria al coperchio del bicchiere (silenziatore): Grazie a questo accorgimento, viene eliminato il rumore dovuto all’aspirazione d’aria provocata dal Venturi in entrata;

    - Pompa di ricircolo con rubinetto regolazione portata: Gli schiumatoi RW sono dotati anche della pompa di ricircolo, provvista di un rubinetto di regolazione, che consente di diminuire eventualmente il flusso d’acqua attraverso lo schiumatoio, aumentando così il tempo di contatto tra aria e acqua e quindi incrementando l’intensità della schiumazione.

    ISTRUZIONI PER L’USO

    - Dopo aver lubrificato la guarnizione (O) del bicchiere A di raccolta schiuma, inserire il bicchiere sul corpo dello schiumatoio mediante l’innesto a baionetta, ruotandolo ed esercitando una leggera pressione per favorire l’adattamento della guarnizione;

    - Lubrificare leggermente i due tubi di PVC in entrata/uscita della pompa di produzione aria PPA ed inserirli nel corpo dello schiumatoio attraverso le due guarnizioni di silicone, finchè il tubo di uscita (H) della pompa non si posiziona all’interno della camera centrale D;

    - Collegare tramite il tubetto G il Venturi (F) della pompa con il raccordo C posto sul coperchio del bicchiere di raccolta schiuma;

    - Collegare la pompa di circolazione (PC) in dotazione all’entrata E dello schiumatoio. La direzione del flusso all’nterno dello schiumatoio può essere regolata tramite la curva M;

    - Azionare la pompa di circolazione PC ed attendere che l’acqua trabocchi dal gruppo di scarico Q. Azionare quindi anche la pompa di produzione aria PPA;

    - A questo punto si può regolare il livello interno dello schiumatoio (L, L1, L2 etc), alzando il gruppo di scarico Q mediante il raccordo telescopico T. In linea di massima, più è alto il livello interno, più liquido risulta lo schiumato. Questo tipo di regolazione permette di mantenere il livello interno prestabilito anche in caso di abbassamento del livello d’acqua nella sump;

    -L’intensità della schiumazione può essere anche regolata mediante il rubinetto R in dotazione alla pompa di circolazione PC: diminuendo il flusso d’acqua attraverso lo schiumatoio si aumenta il tempo di contatto tra aria e acqua e di conseguenza l’intensità di schiumazione.

    Il livello minimo (V) della sump può anche essere molto basso: è infatti sufficiente che la pompa di circolazione PC rimanga immersa dopo il completo riempimento dello schiumatoio, mentre la pompa di produzione aria PPA può rimanere al di fuori dell’acqua: anche in caso di black-out la pompa di produzione aria PPA rimarrà piena d’acqua (e quindi pronta a riavviarsi senza problemi) grazie alla doppia camera di cui è dotato lo schiumatoio.
    Appena installato, lo schiumatoio può scaricare delle bolle d’aria: ciò è dovuto al fatto che, in presenza di una grande quantità di inquinanti da schiumare, la produzione d’aria del Venturi è notevolmente superiore a quella prodotta durante il funzionamento di routine, per cui l’aria prodotta tende a riempire anche la sezione inferiore tra camera interna e corpo esterno dello schiumatoio.
    Normalmente questo fenomeno si esaurisce spontaneamente dopo alcune ore di funzionamento e la sezione inferiore dello schiumatoio rimane costantemente priva di bolle d’aria. Può eventualmente riapparire sporadicamente in caso di anomalo e improvviso aumento del carico organico da schiumare.
    Il funzionamento ottimale dello schiumatoio si ottiene normalmente dopo 3-5 giorni dall’installazione, dopo che tutte le parti in plastica sono state “rodate” dall’acqua di mare. Per accelerare tale processo, è sufficiente immergere lo schiumatoio per 3-4 ore in una soluzione fortemente salina (2-3 volte la concentrazione dell’acqua di mare) e poi risciacquarlo con acqua dolce.


    Bello ed economico il filtro da fondo di aquaingros.



    A collegare il tubi di aspirazione dello schiumatoio a questo si ottiene lo sminuzzamento dei residui solidi prima dell'aspirazione, evitando intasamenti

    Le incubatrici Il Te come antiinfiammatorio

    Per parlarmi MP o e-mail
    pminotti@tartaportal.it

    Politics is the art of looking for trouble, finding it everywhere, diagnosing it incorrectly and applying the wrong remedies. - Groucho Marx

Discussioni Simili

  1. domanda idiota - gechi
    Di ziotempa nel forum Altri Animali...
    Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 04-08-06, 02:16
  2. Consiglio e domanda
    Di scorfano nel forum Allevamento
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 25-06-06, 19:59
  3. domanda
    Di jekina nel forum Letargo, bruma, estivazione
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 24-05-06, 11:34
  4. Domanda
    Di Sushi nel forum Allevamento
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 09-05-06, 19:34

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


A proposito di TartaPortal

    Portale dedicato alle tartarughe terrestri ed acquatiche.
    Punto di incontro per gli appassionati e in collaborazione con gli utenti.

Follow us on

Twitter Facebook youtube Flickr DavianArt Dribbble RSS Feed