Freccine    Rettili Mania - Negozio on-line per rettili    Entra su AnimalBazar - Classifica Siti Animali e vota per il sito!!!      

Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: ecco come crostruire un incubatrice!!!!!

QR CODE
http://www.tartaportal.it/showthread.php?t=438
  1. #1
    L'avatar di Greg
    Nuovo Iscritto

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    1
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0
    Descrivo come costruire un'incubatrice alla svelta con materiale di recupero e/o facilmente reperibile in qualunque supermercato o negozio di animali.

    Materiale che occorre:

    Occorre procurarsi:
    - una vasca per pesci in plastica, la pi? economica che puoi trovare. E' meglio se trasparente, va bene comunque una qualunque vasca o bacinella di plastica (per le misure vedi appresso). La vasca deve essere lunga almeno quanto il termostato riscaldatore
    - un riscaldatore/termostato per immersione ad acqua (sempre per pesci) da 50W
    - 2 vasetti di plastica per piante
    - 1 contenitore di plastica (tipo carne supermercato)
    - un poco di sabbia- una lastra di plexiglass
    - un po' di pellicola trasparente tipo cuki
    - della gomma piuma
    - un termometro minima massima con sonda.

    Come costruire l' incubatrice:

    Si pone il riscaldatore termostato sul fondo della vasca in posizione orizzontale e lo si copre con acqua (meglio se distillata ma va bene anche quella del rubinetto), in modo che sopra il riscaldatore siano presenti circa 3 cm di acqua.
    Si mettono quindi nella vasca due vasetti di plastica per le piante a testa in gi? (parte larga in basso), in modo che possano fungere da sostegno della vaschetta delle uova.
    I vasetti devono emergere di almeno 2-3 cm al di sopra del pelo dell'acqua.
    In un contenitore (plastica- polistirolo tipo carne supermercato) si mette un po' di sabbia; nella sabbia si fanno degli incavi, in modo da potervi porre le uova, senza che queste si rovescino.
    In mezzo alle uova si appoggia la sonda del termometro minima - massima per controllare la temperatura. Il termometro sta fuori, la sonda fra le uova.
    Si appoggia il contenitore sui vasetti delle piante cercando di fare in modo che sia stabile.
    Adesso serve un pezzo di plexiglass per raccogliere l'acqua della condensa ed evitare che cada sulle uova.
    Lo si mette di traverso - da un lato appoggia sulla vasca e fuoriesce, dall'altro su un supporto (io uso un barattolo di vetro stretto e lungo) appoggiato nella vasca. L'importante e' che il lato basso del plexiglass sia pi? alto delle uova.
    Se si trova un pezzo di plexiglass di almeno 4 mm di spessore e' meglio, perch? flette meno con il calore).
    Si copre met? della vasca con un pezzo di pellicola trasparente tipo cuki e si si appoggia un pezzo di gomma piuma per trattenere il calore.
    Si avvolge tutta la vasca con gomma piuma (sempre per il calore - l'enel picchia!&#33


    Le uova sono sopra la sabbia (pi? che altro la sabbia serve a non farle rotolare).
    Il filo bianco e' la sondina del termometro minima massima. Il filo nero quello del riscaldatore.
    Il barattolo di vetro mi serve per appoggiare il plexiglass di traverso.
    Un termometro in pi? per il riscontro della temperatura non guasta.

    Il tutto sta in una vasca di plastica. Si intuisce il riscaldatore sotto (quella ombra nera orizzontale in basso), il barattolo di vetro sulla sinistra - pi? luminoso, la lastra di plexiglass di traverso.
    Il plexiglass e' pi? stretto della vasca di circa 2 cm e consente l'arieggiamento.
    Lo scotch orizzontale in basso sulla vaschetta mi avverte quando devo aggiungere l'acqua nella vasca acqua.
    Qui il contenitore uova e' dentro una reticella (alone rosso). Una pellicola tipo cuki copre una parte della sommit? della vasca (circa met?).
    Il contenitore uova appoggia su due vasi di plastica per le piante.


    La vasca e' avvolta in resina espansa (gommapiuma).
    E da quest'anno il tutto sta dentro un altro contenitore di plastica il cui coperchio e' tenuto sempre abbondantemente spiragliato.
    L'imbuto ha un pezzo di pompa per aggiungere acqua; poi c'e' il termometro di minima massima (quello della sonda) ed infine i due inutilissimi igrometri che non metto pi? dentro.
    <html>

    [FONT=Optima][SIZE=7][COLOR=blue]Greg

    <\html>

  2. #2
    L'avatar di stewie
    Simpatizzante

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Roma
    Messaggi
    33
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0
    Un paio di domande:
    1) Perch? la sabbia e non la terra??
    2) Gli igrometri non sono assolutamente inutili, anzi per l&#39;incubazione delle tartarughe l&#39;umidit? riveste un ruolo fondamentale (non basta tenerle a 30-31 gradi per farle nascere).
    \"Due cose sono infinite: l\'universo e la stupidità umana, ma riguardo l\'universo ho ancora dei dubbi.\" (A. Einstein)

  3. #3
    L'avatar di anna emme
    Ambasciatrice
    Delle
    Tartarughe

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    ss
    Messaggi
    12,860
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/1
    Given: 0/0
    Il testo originale e&#39; alla pagina:
    http://www.tartarughe.org/file_FAQ/incubat...index.html#ANNA EMME
    *
    x Stewie
    La sabbia e&#39; un inerte. La terra no. Usare sabbia avata in una incubatrice calda e umida (come e&#39; una incubatrice a bagno maria) ti consente di evitare il proliferare di muffe ed animaletti assortiti.
    In una incubatrice a bagno maria normalmente spiragliata si ha sempre un elevato tasso di umidita&#39;. I normali igrometri, sia a capello che elettronici, non ce la fanno a lavorare bene sugli alti tassi e segnano percentuali di umidita&#39; a piffero (io ne ho 4: 2 a capello e 2 elettronici della oregon). Visto che non sono attendibili, in condizioni estreme, tanto vale farne a meno ed andare ad occhio. Anche perche&#39; l&#39;umidita&#39;, con quel tipo di incubatrice, c&#39;e&#39; sempre.
    Quello che l&#39;occhio non puo&#39; valutare e&#39; invece la temperatura. E li&#39; lo strumento e&#39; indispensabile.
    Regalare una tartarughina a chi non è attrezzato per riceverla NON è un bel regalo!!
    " Campagna contro i "regali" che fanno poi brutta fine"
    *********************************

    .............. non e' colpa mia....
    il letargo me l'ha fatto saltare chi si doveva curare di me
    ..............

    *************************************

    anna emme (ss)

    (n.b email attiva - no MP )

  4. #4
    L'avatar di anna emme
    Ambasciatrice
    Delle
    Tartarughe

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    ss
    Messaggi
    12,860
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/1
    Given: 0/0
    ooops
    Usare sabbia lavata in una incubatrice calda e umida .....
    Regalare una tartarughina a chi non è attrezzato per riceverla NON è un bel regalo!!
    " Campagna contro i "regali" che fanno poi brutta fine"
    *********************************

    .............. non e' colpa mia....
    il letargo me l'ha fatto saltare chi si doveva curare di me
    ..............

    *************************************

    anna emme (ss)

    (n.b email attiva - no MP )

  5. #5
    L'avatar di Carlitos
    Frequentatore

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    328
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0
    Io sapevo che si mette anche uno strato di torba insieme alla sabbia

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


A proposito di TartaPortal

    Portale dedicato alle tartarughe terrestri ed acquatiche.
    Punto di incontro per gli appassionati e in collaborazione con gli utenti.

Follow us on

Twitter Facebook youtube Flickr DavianArt Dribbble RSS Feed