Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Uova

QR CODE
http://www.tartaportal.it/showthread.php?t=2582
  1. #1
    L'avatar di irene
    Frequentatore

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    237
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Uova

    Una mia amica possiede delle tarta acquatiche e mi chiedeva come fare a capire se stanno per deporre le uova e se le depongono se deve spostarle o metterle in qualche sorta di incubatrice come per le terrestri. Io proprio non me ne intendo se potete darmi una mano grazie

  2. #2
    L'avatar di Lerciba
    Assiduo

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    846
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: Uova

    io un modo per capire non lo so (non ho mai avuto il piacere) mi pare che si agiti parecchio poco prima della deposizione e subito dopo le deve tirare via senza girarle rimettendole come sono state deposte se no la tarta le rompe o le mangia.
    per aiutarla a deporre guarda i post precedenti su come si sono gestiti e mi pare che se vuole avere un buon tasso di piccoli deve prendere la l'incubatrice (come dicono tutti in natura c'e' un alto tasso di mortalita' nei rettili)
    che razza e'?
    "se la vita ti volta le spalle non disperarti perchè magari le cade la saponetta"

  3. #3
    L'avatar di pminotti
    Mah? Chi può dirlo?

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    36,288
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 8 volte in 4 post
    Downloads
    4
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 5/7
    Given: 0/0

    Re: Uova

    Purtroppo col guscio , o fai una radiografia o un ecografia.

    Comunque se deve deporre prima ti ribalta la vasca, quindi si capisce.

    E' un po un pasticcio .

    No so, ma forse basta, in questo periodo, una scatola con sabbia mista a torba.

    Il rischio più grosso è che le faccia in acqua e le mangi subito dopo.

    Aspettiamo di sentire Anna Emme.
    Le incubatrici Il Te come antiinfiammatorio

    Per parlarmi MP o e-mail
    pminotti@tartaportal.it

    Politics is the art of looking for trouble, finding it everywhere, diagnosing it incorrectly and applying the wrong remedies. - Groucho Marx

  4. #4
    L'avatar di anna emme
    Ambasciatrice
    Delle
    Tartarughe

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    ss
    Messaggi
    12,861
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/1
    Given: 0/0

    Re: Uova

    io NON sono una acquatica!
    Provo a guardare sul Millefanti
    Regalare una tartarughina a chi non è attrezzato per riceverla NON è un bel regalo!!
    " Campagna contro i "regali" che fanno poi brutta fine"
    *********************************

    .............. non e' colpa mia....
    il letargo me l'ha fatto saltare chi si doveva curare di me
    ..............

    *************************************

    anna emme (ss)

    (n.b email attiva - no MP )

  5. #5
    L'avatar di anna emme
    Ambasciatrice
    Delle
    Tartarughe

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    ss
    Messaggi
    12,861
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/1
    Given: 0/0

    Re: Uova

    Millefanti parla del 70% di umidita' in incubatrice per le acquatiche, come l'Avanzi dice il 70% per le terrestri.
    Ricordo vagamente, ma non sono sicura al 100% che le uova di (alcune/molte/tutte?) acquatiche si afflosciano se l'umidita' non e' giusta.
    Per la dep dice di organizzare una zona di scavo (mi immagino il casotto se le tarte sono in un acquaterrario!) e che si puo' usare anche la lettiera (contenitore) x gatti.
    Per una terrestre sarebbe indubbiamente poco fondo. Le mie vanno sotto anche oltre i 16 cm!
    Regalare una tartarughina a chi non è attrezzato per riceverla NON è un bel regalo!!
    " Campagna contro i "regali" che fanno poi brutta fine"
    *********************************

    .............. non e' colpa mia....
    il letargo me l'ha fatto saltare chi si doveva curare di me
    ..............

    *************************************

    anna emme (ss)

    (n.b email attiva - no MP )

  6. #6
    L'avatar di pminotti
    Mah? Chi può dirlo?

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    36,288
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 8 volte in 4 post
    Downloads
    4
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 5/7
    Given: 0/0

    Re: Uova

    Grazie Anna,

    Il guaio è che a noi acquatici capita molto di rado di avere a che fare con le uova.


    Riporto qui quanto nella Tesi di Francesco Rovero (2004) per le Emys Orbicularis.

    "
    Deposizione e caratteristiche dei nidi
    In un solo caso ho potuto osservare lo scavo del nido; la femmina si è spostata alle 16 dalla pozzanghera dove sostava il giorno (zona 2 ) verso una radura distante 10 m; ha scavato dalle 16.30 alle 18.00, poi si è allontanata senza deporre, probabilmente per mio disturbo. L'estrema cautela e diffidenza nella fase di pre-deposizione è riportata anche per Emydoidea blandingi, con casi di abbandono di nidi parzialmente costruiti (Congdon et al., 1983). Lo scavo è fatto con le zampe posteriori, alternando per ognuna una serie di raspate (in media 8 ciascuna); l'animale tiene una posizione fortemente inclinata, gravando sulle zampe anteriori distese e tenendo la testa protesa verso l'alto. L'importanza della coda, sia come sostegno che per l'irrorazione del terreno, è riportata da Ewert (1976) come caratteristica specifica di E. orbicularis. Tuttavia anche per Pseudemys scripta è stata osservata l'irrorazione del terreno con fluidi delle vesciche cloacali (Cagle, 1950).
    I tempi di scavo e le dimensioni del nido sono verosimilmente soggetti a forte variazione sia interindividuale che in relazione alla natura del terreno; Rollinat (1934) riporta, in cattività, tempi di 30-45 min per lo scavo, dimensioni del nido di 9x6x12 cm (lungh., larg., e profondità dello scavo) e fino a 16 uova deposte.
    Le dimensioni dei 7 nidi (2 intatti, 3 predati e 2 solo scavati) che ho ritrovato a M. Rufeno non superavano i 5x7x6 cm e un numero di 5 e 4 uova; il terreno sassoso è sicuramente influente in tal senso e non escludo che l'impossibilità di scavare un nido adeguato sia la causa dell'abbandono del nido. Del resto i complessi movimenti registrati entro le aree indicano l'importanza di una selezione del sito di deposizione; è probabile che tentativi infruttuosi di nidificazione siano frequenti.
    L'unica femmina che ho trovato in deposizione era già presente sul sito alle h 19:00, e ci è rimasta fino alle h 6:00 del giorno successivo; dalle 5 ho notato la ricopertura del nido, fatta con erba accuratamente disposta con le zampe sopra il nido. Comunque, pur ammettendo una variabilità fra individui, anche i casi rilevati a distanza fanno ritenere che, indipendentemente dal tempo di deposizione, le femmine permangano sul sito fino all'alba.
    Lo stesso Rollinat (1934) riporta, per la sola deposizione, forte variabilità: da 7 uova in 8 minuti a molte ore.
    L'attività tardo-serale e notturna di nidificazione è già stata riportata sia per E. orbicularis (in cattività da Rollinat, 1934; in natura da Servan, 1988) sia per Chrysemys picta (Legler, 1954), Emydoidea blandingi (Congdon et al, 1983; Linck et al, 1989) e Chelydra serpentina (Punzo, 1976).
    Le cause di una simile scelta temporale sono probabilmente da ricercarsi nelle più favorevoli condizioni termiche; Congdon e altri (1983) osservano che le ore serali e notturne coincidono con l'incremento dell'attività dei predatori; specie piccole e vulnerabili, come Chrysemys picta, in determinate aree nidificherebbero di giorno per la minore pressione predatoria, a differenza di specie più grosse, come Emydoidea blandingi, ritenute virtualmente immuni dalla predazione. L'atteggiamento particolarmente diffidente che ho rilevato per E. orbicularis è comunque significativo, anche se difficilmente per un individuo adulto può esistere un rischio predatorio.

    Le uova trovate avevano dimensioni medie di cm 1.9x3.15. In uno dei due nidi 3 uova su 4 (di cui una rotta) erano rimaste esterne; evidentemente la femmina non era riuscita a sistemarle e coprirle, probabilmente per l'esiguità dello scavo."

    Il link completo è questo:

    http://www.parks.it/tesi.laurea/tl-P...eno/index.html


    Pare che le acquatiche scavino meno, solo che li il posto lo scelgono loro.

    Se le metto in un vaso di fiori, dove lo metto poi?

    Al sole, all'ombra?
    Le incubatrici Il Te come antiinfiammatorio

    Per parlarmi MP o e-mail
    pminotti@tartaportal.it

    Politics is the art of looking for trouble, finding it everywhere, diagnosing it incorrectly and applying the wrong remedies. - Groucho Marx

  7. #7
    L'avatar di pminotti
    Mah? Chi può dirlo?

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    36,288
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 8 volte in 4 post
    Downloads
    4
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 5/7
    Given: 0/0

    Re: Uova

    Citazione Originariamente Scritto da anna emme
    Millefanti parla del 70% di umidita' in incubatrice per le acquatiche, come l'Avanzi dice il 70% per le terrestri.
    Ricordo vagamente, ma non sono sicura al 100% che le uova di (alcune/molte/tutte?) acquatiche si afflosciano se l'umidita' non e' giusta.
    Per la dep dice di organizzare una zona di scavo (mi immagino il casotto se le tarte sono in un acquaterrario!) e che si puo' usare anche la lettiera (contenitore) x gatti.
    Per una terrestre sarebbe indubbiamente poco fondo. Le mie vanno sotto anche oltre i 16 cm!
    Si, servirebbe un acquario lungo 150 mt!
    Le incubatrici Il Te come antiinfiammatorio

    Per parlarmi MP o e-mail
    pminotti@tartaportal.it

    Politics is the art of looking for trouble, finding it everywhere, diagnosing it incorrectly and applying the wrong remedies. - Groucho Marx

  8. #8
    L'avatar di geggi
    Frequentatore

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    potenza
    Messaggi
    145
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: Uova

    Io Invece Sono U Vero Esperto Di Uovo Ne Ho Avute Ben 69 Comunque La Tarta Prima Di Deporre Cerca Di Scavare Un Buco Perciò Devi Accorgertene Per Forza E Poi Bisogna Mettere Una Vaschetta Piena Di Sabbia Facilmente Raggiungibile Subito Dopo Che L' Animale Ha Deposto Le Uova Bisogna Prenderle Farciun Segno Sopra Per Evitare Di Metterla E Testa In Giù E Bisogna Metterle In Un Luogo A 30°

Discussioni Simili

  1. uova ammaccate!!!
    Di lannomarco nel forum Accoppiamento e Riproduzione
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 12-09-06, 23:58
  2. Uova in attesa
    Di ARGO nel forum Accoppiamento e Riproduzione
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 15-06-06, 21:51
  3. aiuto! uova bagnate
    Di debby nel forum Accoppiamento e Riproduzione
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 23-10-05, 22:54
  4. prelevato giardino con uova
    Di debby nel forum Accoppiamento e Riproduzione
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 13-09-05, 13:58

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


A proposito di TartaPortal

    Portale dedicato alle tartarughe terrestri ed acquatiche.
    Punto di incontro per gli appassionati e in collaborazione con gli utenti.

Follow us on

Twitter Facebook youtube Flickr DavianArt Dribbble RSS Feed