Freccine    Rettili Mania - Negozio on-line per rettili    Entra su AnimalBazar - Classifica Siti Animali e vota per il sito!!!      

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24

Discussione: Ciclo dell'azoto, Batteri e Attivazione del filtro

QR CODE
http://www.tartaportal.it/showthread.php?t=16010
  1. #1
    L'avatar di Meth_One
    Frequentatore

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    148
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Ciclo dell'azoto, Batteri e Attivazione del filtro

    visto che l'argomento interessa anche le tartarguhe vi posto un articolo che ho redatto per il mio sito sui piranha che tratta le basi per capire il ciclo dell'azoto. Spero vi sia utile, una volta capito sarà ben chiaro il suo funzionamento e quando si può definire maturo un filtro:
    -------

    Il ciclo dell’azoto è una serie di trasformazioni biochimiche molto importanti. La sua presenza rende possibile la vita di pesci e invertebrati nel nostro acquario. Con questo articolo riassumerò in maniera essenziale e il più comprensibile possibile il suo funzionamento aiutandovi a capirne l’importanza e rispettarne le modalità e tempi d’innesco.

    Iniziamo esaminando gli elementi più importanti: la Salute dell’acqua dove vivranno i nostri pesci, e una vasca biologicamente matura per ospitarli.
    Le trasformazioni biochimiche che avvengono negli acquari dipendono maggiormente dall’opera di batteri degradanti e nitrificanti.
    Capire quali siano tutti i ceppi batterici che colonizzano i nostri acquari non è impresa da poco, ma cerchiamo di semplificare il tutto facendo una sintesi delle diverse teorie in merito, citando alcune delle famiglie batteriche più importanti.
    In primo luogo troviamo i batteri degradanti, ceppi assai aggressivi che attaccano le molecole organiche, come proteine, vitamine, DNA ecc, trasformandole in materiali più elementari, aggredibili dai batteri nitrificanti.
    Nitrosomonas e Nitrobcter sono batteri nitrificanti fra i più comuni che possiamo trovare all’interno delle nostre vasche.
    Ma cos’è l’azione nitrificante?

    Questa consiste in una serie di processi di trasformazione. Per semplificarne la comprensione suddividiamola in due parti: la prima di queste vede protagonisti i Nitrosomonas che portano il primo attacco all’ammonio producendo nitriti, mentre nella seconda troviamo i Nitrobcter che attaccano i nitriti trasformandoli in nitrati.
    Le famiglie di batteri che abbiamo menzionato finora non solo le uniche a colonizzare le nostre vasche, il discorso infatti è ben più complesso, ma limitiamoci a citarne ancora qualcuna fra le più importanti, senza però addentrarci nello specifico di ognuna di esse, che confonderebbe la maggior parte delle persone inesperte: Nitrospira, Nitrosolobus, Nitrosococcus.
    Abbiamo parlato diAmmonio(NH4), Nitriti(NO2) eNitrati(NO3), ma cosa sono in realtà?
    Sono sostanze non smaltibili che, accumulandosi, diventano nocive per i nostri pesci, in alcune quantità addirittura letali. In ordine di nocività troviamo al primo posto l’Ammonio, i Nitriti al secondo e al terzo i Nitrati.
    Date queste premesse si deduce che il ciclo dell’azoto permette la trasformazione (ossidazione) di sostanze tossiche derivate dal metabolismo di pesci, invertebrati e piante che vivono all’interno di un acquario, in sostanze meno tossiche.
    Ma come si innesca il ciclo dell’azoto?
    Dal punto di vista della reazione il ciclo dell’azoto viene innescato dall’ammonio, da qui, come spiegato precedentemente, i batteri lo trasformano prima in Nitriti e poi in Nitrati, quindi in sostanze sempre meno nocive. Per l’ultima sostanza ottenuta, ovvero i nitrati, per quanto meno nocivi e quindi di possibile accumulo, dobbiamo fare in modo che non superino i livelli prestabiliti (i nitrati in acquario non devono superare i 25mg/l). E’ fondamentale precisare che il ciclo dell’azoto, per innescarsi la prima volta in una vasca "vergine" appena allestita, ha bisogno di un periodo di tempo che va dai 13 ai 40 giorni, in base al tipo di allestimento che abbiamo in acquario. Prima di inserire i pesci è bene che l’acquario sia maturo, con il ciclo dell’azoto innescato e una colonizzazione batterica in grado di contrastare tutti i residui azotati che si accumuleranno conseguentemente alla presenza di animali e vegetali. Ora viene spontaneo chiedersi come fa il ciclo dell’azoto a innescarsi senza i pesci che producono ammonio. La risposta è molto semplice: l’ammonio in vasca si forma con qualsiasi materiale si decomponga, quindi per innescare il ciclo dell’azoto la prima volta è sufficiente inserire scaglie di mangime secco oppure piantumare la vasca(le piante oltre a produrre ammonio con i loro residui, utilizzano i nitrati per la loro crescita, agevolandone così lo smaltimento).

    In questa maniera avviene la prima fase di degradazione organica che permetterà ai batteri nitrificanti di procedere all’innesco del ciclo. E’ opportuno fare delle precisazioni sul processo di ossidazione, nello specifico NH4 --> NO2, ad opera dei batteri nitrificanti. Durante questa fase il Ph diventa più acido e il consumo di ossigeno aumenta, quindi tra pesci e filtro nasce una vera e propria competizione. Mi preme sottolineare che, se non si possiedono piante, è importante incrementare l’ossigeno sia sul fondo, per mezzo di un ossigenatore, sia in superficie, aumentando la corrente tramite il tubo di mandata del filtro. (E’ possibile ossigenare la superficie dell’acqua innalzando la caduta del tubo di mandata del filtro qualche centimetro sopra il pelo dell’acqua, andando a formare un piccola cascata).

    L’ammonio diventa tossico con Ph superiori a 7.2, diventando ammoniaca, mentre i nitriti sono tossici a qualsiasi livello di Ph. Perché è importante che i nitriti all’interno di un acquario siano a zero? Lo ione nitrito entra in diretta competizione con l’ossigeno(O2) per i siti di legame presenti nell’emoglobina del sangue, formando così metemoglobina, ovvero un’emoglobina modificata, completamente incapace di trasportare ossigeno, che intossica i pesci in maniera devastante. Per fare un paragone più semplice possiamo associare questo tipo d’intossicazione a quella che colpisce i mammiferi ad opera del monossido di carbonio.
    Quando si riscontra un’intossicazione da nitriti possiamo agire in due modi per abbassarne il livello di tossicità: il primo è inserendo del sale da cucina, in quanto il cloruro di sodio ripristina le normali funzioni dell’emoglobina, il secondo è inserendo il Blu di Metilene, che, grazie al suo noto potere antimetemoglobinemico, combatte questo tipo di intossicazione.

    Specifiche pratiche:
    Per avere un filtro ben colonizzato è indispensabile fornirlo di cannolicchi e lana di perlon o bio bols apposite. Questi due materiali fanno i modo che le colonie si stabiliscono ed abbiano sempre cibo a sufficienza.
    Per attivare in maniera veloce un filtro si possono usare degli attivatori specifici, come l’Askoll Cycle Super Fast o il Biocorin H3. Questi due prodotti innescano velocemente il ciclo dell’azoto e fanno in modo che la maturazione del filtro sia estremamente veloce rispetto ai tempi di innescamento in una vasca vergine.
    Quando si procede alla manutenzione della vasca e del filtro ci sono alcuni concetti che devono essere ben chiari: non lavare MAI il cannolicchi e pulire il perlon solo dallo sporco più grossolano in maniera tale che le colonie non vengano eliminate con il lavaggio di questi due materiali.
    E’ bene rafforzare la flora batterica ogni qualvolta si pulisce il filtro e si cambia l’acqua. Questa operazione può essere fatta con due prodotti, il Sera Nitrivec o l’Askoll Cycle super fast. Chiaramente ci sono altri prodotti in commercio adatti a tale scopo, io mi sono limitato a citare quelli più conosciuti.

    La vastità e complessità dell’argomento è tale da richiedere ulteriori approfondimenti.
    Questo articolo spiega in cosa consiste e come funziona il ciclo dell’azoto, riportando i concetti fondamentali dell’argomento, evidenziando l’importanza della componente Biochimica per la salute dei pesci e per l’equilibrio biologico dell’acquario.
    ------------

    Come noterete ci sono alcune parti strettamente legate all'acquariofilia che sono facilemente intuibili e riadattabili all'allevamento delle tartarughe.
    Spero di esservi stato utile.
    Ultima modifica di Meth_One; 05-01-08 alle 00:44
    Web Master e Amministratore di ClubPiranha.it il primo portale italiano dedicato interamente ai Piranha e Territorial Fish
    ------------------------------------------------


  2. #2
    L'avatar di DarkVampire
    Fedele

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Grottaglie (TA)
    Messaggi
    1,642
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 11/0
    Given: 0/0

    Re: Ciclo dell'azoto, Batteri e Attivazione del filtro

    interessante da leggere

  3. #3
    L'avatar di Meth_One
    Frequentatore

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    148
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: Ciclo dell'azoto, Batteri e Attivazione del filtro

    tnx
    Web Master e Amministratore di ClubPiranha.it il primo portale italiano dedicato interamente ai Piranha e Territorial Fish
    ------------------------------------------------


  4. #4
    L'avatar di FireBlade
    Frequentatore

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Vivo a Caltagirone ( CT )
    Messaggi
    377
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    4
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: Ciclo dell'azoto, Batteri e Attivazione del filtro

    Interessantissima ... ma lunghissima .. prima ke l'ho letta e ci ho capito quelkosa ci son stato 1 ora !! hahahahah
    .~~~~~~Tâ®tâ Pø®tâl~~~~~~.
    ««-------------Utente Frequentatore-------------»»

    ___ƒirêßlade___
    ________________________________________

  5. #5
    L'avatar di DarkVampire
    Fedele

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Grottaglie (TA)
    Messaggi
    1,642
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 11/0
    Given: 0/0

    Re: Ciclo dell'azoto, Batteri e Attivazione del filtro

    mah..a me e' sembrata anke troppo chiaro come discorso..

  6. #6
    L'avatar di GipTheCrow
    Fedele

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    vivo a Pompei e studio a Napoli
    Messaggi
    3,146
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 2 volte in 2 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: Ciclo dell'azoto, Batteri e Attivazione del filtro

    bravo meth hai fatto un buo lavoro!
    Un tempo la gente era convinta che quando qualcuno moriva un corvo portava la sua anima nella terra dei morti, a volte pero accadevano cose talmente orribili tristi e dolorose che l'anima non poteva riposare. Così a volte, ma solo a volte,il corvo riportava indietro l'anima per rimettere le cose a posto.
    UNISCITI AL COMBATTIMENTO DELLE NOBILI ARTI

  7. #7
    L'avatar di tartarughiero
    Simpatizzante

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    roma
    Messaggi
    85
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: Ciclo dell'azoto, Batteri e Attivazione del filtro

    wooow!!!stupendo...complimentiii!!!!!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!.....interassisimo!!!ciao marco

  8. #8
    L'avatar di Meth_One
    Frequentatore

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    148
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: Ciclo dell'azoto, Batteri e Attivazione del filtro

    bene bene, sono contento che sia utile
    Web Master e Amministratore di ClubPiranha.it il primo portale italiano dedicato interamente ai Piranha e Territorial Fish
    ------------------------------------------------


  9. #9
    L'avatar di alex82
    Assiduo

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Italia
    Messaggi
    648
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    1
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 1/1
    Given: 0/0

    Re: Ciclo dell'azoto, Batteri e Attivazione del filtro

    interessante.....

  10. #10
    L'avatar di GipTheCrow
    Fedele

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    vivo a Pompei e studio a Napoli
    Messaggi
    3,146
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    0
    Ringraziato 2 volte in 2 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: Ciclo dell'azoto, Batteri e Attivazione del filtro

    meth vedo dalla tua firma che hai preso delle piccole tartarughine, quando c'è le mostrerai?
    Un tempo la gente era convinta che quando qualcuno moriva un corvo portava la sua anima nella terra dei morti, a volte pero accadevano cose talmente orribili tristi e dolorose che l'anima non poteva riposare. Così a volte, ma solo a volte,il corvo riportava indietro l'anima per rimettere le cose a posto.
    UNISCITI AL COMBATTIMENTO DELLE NOBILI ARTI

Discussioni Simili

  1. Batteri per attivazione filtro in nuovo terracquario
    Di Danilo nel forum Terrari e Acquaterrari
    Risposte: 71
    Ultimo Messaggio: 02-12-10, 16:03
  2. Attivazione Filtro Esterno
    Di Danilo nel forum Allevamento
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 12-12-07, 16:48
  3. Filtro e batteri attivatori!!!!
    Di vale78 nel forum Allevamento
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 01-12-07, 09:40
  4. attivazione filtro
    Di paolo-guagna nel forum Terrari e Acquaterrari
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 06-06-07, 22:38
  5. Batteri nel filtro
    Di Mony nel forum Allevamento
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 20-11-06, 18:30

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


A proposito di TartaPortal

    Portale dedicato alle tartarughe terrestri ed acquatiche.
    Punto di incontro per gli appassionati e in collaborazione con gli utenti.

Follow us on

Twitter Facebook youtube Flickr DavianArt Dribbble RSS Feed