Freccine    Rettili Mania - Negozio on-line per rettili    Entra su AnimalBazar - Classifica Siti Animali e vota per il sito!!!    Animali e Natura Directory   

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: appassionato di tarte ancora inesperto :)

QR CODE
http://www.tartaportal.it/showthread.php?t=82372
  1. #1
    L'avatar di DoPPiaEsSe
    Nuovo Iscritto

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    25
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    8
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    appassionato di tarte ancora inesperto :)

    Ciao a tutti sono nuovo del forum e credo di ripetere domande già fatte ma non trovo risposte che aderiscano perfettamente ai dubbi che ho...
    Ecco la mia situazione: un mesetto fa mi è stata regalata dalla mia ragazza una baby trachemys scripta troostii di 3.5 cm.... vive in una vaschetta in vetro di circa 20 litri, mangia prevalentemente pezzi di latterino e ogni tanto un lombrico e una fogliolina di tarassaco.... la zona emersa è scaldata da una lampada a incandescenza e l'acqua è tenuta a 24°C... non dispongo di lampada a raggi uv ma ho già acquistato una vasca samla ikea da 65litri che voglio allestire per l'esterno, secondo voi quando posso spostarla fuori? (Sto in veneto nella pianura padana, ultimanente abbiamo la massima oltre i 20 gradi e la min sopra i 10). Mi chiedevo inoltre se è sicuro metterla fuori, cioè non fa troppo caldo di giorno e troppo freddo di notte in estate per una tarta baby ?

    Ho anche una domanda sul letargo: essendo baby il prossimo inverno la tengo dentro sveglia, ma a lungo andare il letargo che pro e contro ha? Influisce sulla longevità della tartina o altro?

  2. #2
    L'avatar di Turro
    Assiduo

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Lecce
    Messaggi
    680
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    2
    Ringraziato 16 volte in 16 post
    Downloads
    2
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 8/7
    Given: 7/0

    Re: appassionato di tarte ancora inesperto :)

    Ciao innanzitutto benvenuto, i latterini cerca di darli con lisca e interiora praticamente interi però se è troppo piccola dai dei trancetti di latterino e osso di seppia in modo da somministrare il calcio importantissimo sopratuttto nella baby . Come regola generale ogni alimento deve essere dato in quantità pari alle dimensioni della sua testa, inoltre gli alimenti ricchi di fosforo devono essere bilanciati con dell'osso di seppia. Cerca di elminare alimenti contenti ossalati che come nell'uomo inibiscono l'assorbimento del calcio come ad esempio gli spinaci.

    La lampada ad incadescenza è una spot o una comune lampadina (quest'ultima può accecare la tarta )? Compra una lampada spot, costa 3 euro presso un negozio di elettricità così eviti di accecare la tarta .

    Nel periodo estivo puoi tranquillamente lasciarla fuori non soffre il caldo anzi... al sole la vedrai fare basking, importante per il fissaggio del calcio nelle ossa e della vitamina D. Chiramente vedi se riesci a ombreggiare una parte dell'acquaterrario quando la tieni fuori.

    Non credo che influisca sulla longevità... bella domanda! comunque molti allevatori fanno fare il letargo per stimolarle nel periodo primaverile all'accoppiamento che è sconsigliato per le trachemys in quanto ne abbiamo già troppe qui in Italia (sono state importate originariamente dall'America) e quando liberate in stagni e fiumi limitano la crescita e la popolazione di Emys Orbicularis (la tartaruga autoctona del nostro paese)

    Comunque visto che sei un neofita leggiti questa corposa risposta che avevo inviato ad un altro utente troverai molte informazioni utili e non dimenticare carta e penna :


    Allora la spot emana calore e creando la differenza di temperatura tra acqua e zona emersa fa uscire la tarta dall'acqua. La spot deve essere 40 W e va posizionata ad un altezza tale dalla zona emersa in moda da garantire su questa 30°C. Va bene una normale spot opaca da 40W. Ovviamente da sola non serve a nulla, devono per forza essere due. L'altra e la UVB al 5%.

    Allora questa è la spot da 40W: Zoomed Repti Basking Spot lampada diurna 40w rettili | eBay va installata a distanza tale per avere 30°C sulla superficie della zona emersa che sarà una corteccia di sughero come questa:http://img364.imageshack.us/img364/9081/sugheroud1.jpg e la puoi trovare nei negozi di acquari. La puoi fissare con delle ventose. Ovviamente deve essere proporzionata alla tarta. Più grande è la zona emersa meglio è! serve al rettile per riscaldarsi, termoregolarsi e capire che è giorno!

    Questo è il riflettore per lo spot: GLOW LIGHT SMALL 14 CM - PLAFONIERA CON RIFLETTORE PER | eBay

    Lampada UVB 5% che va installata a 25-30cm dalla zona emersa e dovrà essere montata su una plafoniera con riflettore. Ovviamente sotto il neon non devono esserci vetri, o ostacoli in plastica o plexiglass che bloccano i raggi UV. In relazione alla misura dell'acquario e quindi della plafoniera dovrai prendere uno di questi neon: sylvania reptistar | eBay . Il neon UVB 5% serve per fissare la vitamina D3 e di conseguenza il calcio di cui hanno bisogno tutte le tarta.
    Se sulla stessa plafoniera riesci a montare anche un normale neon a scarica (quelli normalissimi che si vedono in casa o nei negozi) è meglio così da aumentare la luce nell'acquaterrario ma quest'ultimo non è obbligatorio.


    Comunque se sei alle prime armi leggiti questo:

    LEGGILO TUTTO E PER BENE.

    Le tartarughe devono avere un ampio acquario o vasca dove nuotare, sono delle ottime nuotatrici e possono stare anche a 80 cm d'acqua in un laghetto.

    Se vuoi spendere poco, in alternativa al laghetto (scelta migliore in assoluto) o all'acquario (dimensioni 120*60*60) compra una vasca ikea che costa 15 euro circa, la più grande la 130 litri. Se vuoi evitare di cambiare l'acqua una volta a settimana puoi prendere un filtro esterno "pratiko 400" che va bene anche per l'acquario da 120*60*60 che ti ho citato prima.

    Questa è una guida veloce che ho fatto personalmente per allevare le baby di Trachemys, tieni conto che da adulte crescono tanto, se sono femmine arrivano intorno i 28 cm i maschi 15 cm.

    Ricorda che sono da evitare li sbalzi di temperatura (in casa sono da evitare zone con correnti d'aria fredda) altrimenti potrebbero prendere una polmonite e morire se non curate da un veterinario. Poca acqua in vasca significa cambio repentino dei paramentri. Considera che o esponi l'alloggio al sole (luce solare naturale) oppure ti compri le lampade (luce solare artificiale).

    La crescita è strettamente legata alla loro alimentazione, da piccole sono prevalentemente carnivore, ma con carnivore non intendo dire che mangiano solo carne, anzi, va somministrata tipo una volta al mese voglio dire che mangiano di più il pesce. Sono una specie onnivora. Da adulta preferirà la verdura.

    Sono ASSOLUTAMENTE VIETATI i gamberetti secchi che vi consiglia il negoziante inquanto poveri di sostanze nutritive, al contrario di quello che potremmo pensare, BUTTALI. Qui di seguito, una dieta tipo per una baby .


    Ti consiglio:

    - lunedì: digiuno,

    - martedì: pellet per tartarughe con calcio e vitamina D3 (è un prodotto che si trova nei negozi specializzati, ti consiglio questo Tetra ReptoMin Baby 100 ml - MisterPoint On Line Store ),

    - mercoledì: pesce (con due euro di pesciolini comprati dalla pescheria o surgelati ti durano 6 mesi) (puoi dare latterini, gamberi freschi o decongelati, molluschi... e come vivo (se puoi) gambusie, guppy ecc... ti consiglio di dare con prevalenza pesce compreso di lisca e interiora, praticamente intero proporzionato alle dimensioni della tarta ovvimente, se troppo grande il pesce lo tagli in due. e dai un occhiata qui Cibo da dare o evitare per le tartarughe d'acqua ),

    - giovedì: pesce,

    - venerdì: insetti se li trovi o invertebrati come i lombrichi o anche chiocciole con tutto il guscio che danno una percentuale in più di calcio, altrimenti pesce.

    - sabato: verdura se riesci (guarda sempre la guida, ma da piccole fanno storie), petali di rosa o piante acquatiche, carote ricche di vitamina A, ma anche tarassaco, radicchio, invidia o insalata belga... se proprio non riesci a convincerle passa al pesce,

    - domenica: pesce e una volta al mese di domenica dai o carne bianca (possibilmente lessata in acqua bollente per evitare la malattie infettive come la salmonella) o fegatini di pollo crudi.



    Le tarta vanno alimentate la mattina presto (se possibile) così hanno tutto il tempo per digerire.



    Ricorda che la quantità di cibo è pari alle dimensioni della testa della tarta perchè il loro stomaco è approssimativamente grande come la stessa.


    L'alimentazione più è varia, meglio è.


    Sollecito a leggere il post che ti ho indicato prima e NON DARE ne latticini, ne frutta, ne lieviti, farinacei o grassi (sia animali che vegetali), solo quello che ti ho indicato.

    Per ogni dubbio chiedi o cerca qui nel forum.

    Molti consigliano di lasciare a disposizione sempre in vasca un osso di seppia che potranno mangiare quando vogliono, io però consiglio di spezzettarlo o meglio tagliare delle strisce (come se doveste sbucciare un frutto) altrimenti sarà difficile che riescano a mangiarlo visto che sono piccole e l'osso di seppia è duro e darlo ogni 3-4 giorni.

    Per la vasca le tieni dentro casa o fuori? Se vuoi risparmiare (costo 15 euro circa) ti consiglio una vasca ikea (130 litri come questa http://www.ikea.com/it/it/catalog/pr...972#/90102971/ ) ( qui di seguito invece una guida sulle vasche ikea [Guida] Alla scoperta della Vasca Ikea ) quindi più acqua hanno meglio è così sono libere di muoversi ed eviti li sbalzi di temperatura che possono provocare polmoniti. Se le tieni in casa montaci su spot da 40W (che irradia calore sulla zona emersa) e lampada UVB 5% ( fornisce i raggi ultravioletti e va installata a 20/25cm dall'area emersa) che potrai comprare nei negozi di acquari, se le tieni fuori non c'è bisogno di lampade in quanto c'è il sole che è la sorgente naturale di raggi UVB e calore indispensabili per le tarta. Togli tutto, all'interno della vasca non deve esserci nulla, ne sassi aguzzi (al max pietre di fiume), ne piante finte (possono ingerire). Io consiglio vuota che tra l'altro è anche più facile da pulire. Ovviamente è indispensabile una zona emersa come questa corteccia di sughero che galleggia sull'acqua, la puoi fermare con delle ventose o lasciarla libera guarda questa foto: http://img151.imageshack.us/img151/7691/sam0654.jpg (non guardare le pietre appuntite che sono da togliere). Devi anche mettere degli appigli se l'acqua è molto profonda come ad esempio queste radici per acquario http://www.acquariodiscount.it/Arred...desktop%5D.JPG . Metti sempre un termometro per monitorare la temperatura che durante il letargo (se lo fai fare) non deve scendere sotto i 4°. la temperatura quando sono in letargo deve essere compresa tra i 4°C e i 10°C. Durante la stagione estiva invece o comunque se le fai svernare al caldo (quindi non fai fare il letargo) deve essere compresa tra 23°C e 24°C in acqua mentre sulla zona emersa 30°C sono sufficienti. Se vuoi che l'acqua sia più pulita compra un filtro esterno che deve essere il doppio dei litri della vasca, ma in considerazione che le tarta crescono puoi prendere direttamente un pratiko 400 che in teoria va bene per un acquario di 400 litri ma per le tarte considera 200 . La sistemazione preferibile ovviamente è un laghetto con profondità 80 cm minimo. Per quanto riguarda il sesso inizia a distinguersi quando raggiungono i 10 cm circa (se alimentate correttamente li raggiungono in un anno circa), i maschi unghia lunghe e coda grossa e dimensioni ridotte, circa 15 cm massimo (questo è un maschio Risultato della ricerca immagini di Google per http://www.alex-alex.it/scripta%20maschio_1.JPG ), la femmina invece coda stretta, unghia corte e dimensioni maggiori e raggiungono circa i 28 cm. Se hai dubbi chiedi siamo tutti qui ad aiutare voi e aiutarci tra noi! Non fare mai cose ad occhio, meglio sempre chiedere e piano piano impari come ho da imparare anche io.

    PS: se le tieni fuori copri la vasca con una griglia per tenere lontano predatori come uccelli, gatti, cani ecc... Se stanno al sole assicurati che prendano quelle almeno 4-6 ore di sole di fila (perchè faranno basking, serve loro a termoregolarsi e fissare la vitamina D3, se vuoi saperne di più puoi fare una ricerca sul forum o comunque sul web) senza che l'acqua si scaldi troppo, per cui garantisci una zona d'ombra al contempo e dai una profondità adeguata in modo che anche se esposta al sole l'acqua della vasca rimane ad una temperatura accettabile.

    Non mettere pesci vivi come ornamento altrimenti se li pappano, non ti durano molto e poi anche se non lo fanno (perchè ancora piccole) ti conviene avere la vasca solo per le tarta.

    Compra spot 40W e UVB 5% con apposito riflettore. Entrambi in direzione della zona emersa. Per lo spot usa un portalampade in ceramica altrimenti fondi la plastica! Comunque ora ti posto qualche guida, anche per le luci.

    Se hai qualche dubbio o vuoi sapere qualcosa nel dettaglio chiedi, siamo qui anche per te!





    Ecco a te le guide:

    [SCHEDA ALLEVAMENTO] Trachemys scripta scripta
    [Guida] Come scegliere un'acquaterrario
    Se vuoi spendere di meno visto che l'acquaterrario ti costerebbe di più (comunque è sempre provvisoria) [Guida] Alla scoperta della Vasca Ikea

    In ogni caso sappi che la sistemazione in laghetto è la preferita però se non puoi o scegli lacquaterrario o la vasca ikea!

    Se non hanno a disposizione durante l'estate il sole ecco la guida alle lampade. Ricorda che le tue piccole salteranno il letargo questo inverno o meglio le farai saltare il letargo te, (il letargo è sconsigliato alle baby con un anno di età perchè troppo deboli per affrontarlo visto che solitamente non vengono alimentate bene in negozio e vengono tenute in condizioni pessime) portandole in casa se le tenevi fuori e utilizzando un riscaldatore (che non si usa in estate visto che l'acqua raggiunge naturalmente la temperatura ottimale) e portando la temperatura dell'acqua a 24-25°C. Vanno in letargo quando le temperature scendono tra i 10°C e i 4°C. Le farai passare quindi l'inverno al calduccio in casa. Non dovranno essere esposte a correnti d'aria, sopratutto se fredda e faranno basking sulla zona emersa scambiando le lampade per il sole. (spot 40W emana calore, mentre la UVB 5% emana raggi ultravioletti e INSIEME simlano il sole). Le lampade puoi usarle anche in estate se non le tieni esposte alla luce solare naturale.
    Aggiungo che se l'estate le tieni al sole per 3-4 ore ricorda che devono avere una zona d'ombra garantita (con le lampade non c'è nè bisogno visto che la spot che genera calore punta solo sulla zona emersa) per non cucinarle . Inoltre devi monitorare la temperatura lasciando in vasca un termometro per assicurarti che al sole l'acqua non superi i 25°C. Ovviamente la temperatura dell'acqua cresce anche in funzione del livello di acqua appunto contenuto nella vasca. Più acqua hai più tempo ci vuole per farla riscaldare e quindi passerà più tempo per far arrivare la temperatura al limite massimo sopportabile per le tarta per questo più acqua hai meglio è!

    Ecco la guida alle lampade: Guida all'utilizzo di luci uv e spot

    Per quanto riguarda l'alimentazione prediligi pescilini da dare interi (testa, carne, interiora e lisca) e non solo la "carne" del pesce perchè serve anche il calcio contenuto nella lisca che venendo a mancare crea lo squilibrio fosforo/calcio che porta all'insorgenza di malattie come la MOM. Per il resto prendi come riferimento la dieta che ti ho dato prima. Questa è una guida per conoscere quello che puoi dare o meno alle tarta! Cibo da dare o evitare per le tartarughe d'acqua Non dimenticare di dare l'osso di seppia a pezzetti ogni tanto per fornire il calcio.

    Guida alle patologie delle tartarughe, tra questa anche la MOM di cui ti ho parlato prima. Patologie delle Tartarughe

    Per il letargo tieni solo in conto che quest'inverno lo farai saltare. Per il prossimo inverno se vuoi glielo fai fare altrimenti no e le terrai in casa con riscaldatore e lampade spot e UVB. In ogni caso informati anche sul letargo perchè se decidessi di farlo fare è un procedimento delicato che di solito si sconsiglia di fare se non si ha a disposizione un laghetto.

    Quello che ti ho scritto è l'ABC però se vuoi approfondire inizia a comprare qualche libro sulle tartarughe acquatiche. Ti consiglio questo per iniziare: Guida alle tartarughe acquatiche - Millefanti Massimo - De Vecchi - Libro - Libreria Universitaria - 9788841276211


    Se hai domande sono e saremo felici di risponderti.

  3. Il seguente utente ha ringraziato Turro per questo post

    DoPPiaEsSe (30-03-12)

  4. #3
    L'avatar di DoPPiaEsSe
    Nuovo Iscritto

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    25
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    8
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: appassionato di tarte ancora inesperto :)

    ciao grazie di tutto mi hai appena sintetizzato la bibbia credo xD comunque non è una spot la lampada che ho, provvedo a cambiarla... comunque vorrei sapere più o meno tra quanto potrò trasferirla all'aperto così da farle prendere il sole =)

  5. #4
    L'avatar di aroval
    Sempre presente

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Ladispoli
    Messaggi
    5,135
    Recensioni
    Scritte 2 Recensioni
    Grazie
    38
    Ringraziato 100 volte in 89 post
    Downloads
    1
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 40/3
    Given: 25/3

    Re: appassionato di tarte ancora inesperto :)

    aspetta almeno fine aprile,almeno la lasci fuori anche la notte,metti una rete sopra la vasca in modo che non possa essere predata.

  6. Il seguente utente ha ringraziato aroval per questo post

    DoPPiaEsSe (02-04-12)

  7. #5
    L'avatar di DoPPiaEsSe
    Nuovo Iscritto

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    25
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    8
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0
    Citazione Originariamente Scritto da aroval Visualizza Messaggio
    aspetta almeno fine aprile,almeno la lasci fuori anche la notte,metti una rete sopra la vasca in modo che non possa essere predata.
    Certamente farò così grazie =)

  8. #6
    L'avatar di aroval
    Sempre presente

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Ladispoli
    Messaggi
    5,135
    Recensioni
    Scritte 2 Recensioni
    Grazie
    38
    Ringraziato 100 volte in 89 post
    Downloads
    1
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 40/3
    Given: 25/3

    Re: appassionato di tarte ancora inesperto :)

    di nulla figurati.

  9. #7
    L'avatar di DoPPiaEsSe
    Nuovo Iscritto

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    25
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    8
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: appassionato di tarte ancora inesperto :)

    Eccomi ho altre domande (più sull'allevamento che sul letargo ma evito di aprire un nuovo 3d per ogni domanda)

    Pensavo di andare in qualche scolo a raccattare delle gambusie da allevare per cibare la tarta , non è che tirandole su da qualche scolo con chissà quale acqua rischio di far ammalare la tarta ? Nel caso riesca a portare avanti questo progetto glie le do vive o le devo congelare e poi scongelargliele?

    Mi sto inoltre accingendo a prendere una lampada a raggi uvb (pensavo di farne a meno in quanto credevo di poterla mettere fuori a breve ma viste le previsioni prima di un mese non posso metterla all'aperto) ma quale devo prendere? Perché noto molte lampade che hanno percentuali di uva e percentuali di uvb , intorno a che prezzo si aggira la lampada?

  10. #8
    L'avatar di DJ Icetorm
    Super Moderatori

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    5,136
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    111
    Ringraziato 144 volte in 135 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 77/4
    Given: 77/1

    Re: appassionato di tarte ancora inesperto :)

    EXOTERRA REPTIGLO 5.0 UVB da 26 watt..

    http://www.zooplus.it/shop/rettili/m...errario/160165

    La paghi 15 euro, sicuramente meno che nei negozi di animali..



    E ricorda che dopo 8-10 mesi va cambiata perchè smette di emanare raggi uvb - uva ...ma tu non te ne accorgi, vedrai sempre luce..

    Tienila a non più di 25 cm altrimenti i raggi sono inefficaci... 15-20 cm va bene, l'importante è che non venga a contatto con la tarta , si scotterebbe.
    ...Lento Violento...

  11. Il seguente utente ha ringraziato DJ Icetorm per questo post

    DoPPiaEsSe (12-04-12)

  12. #9
    L'avatar di DoPPiaEsSe
    Nuovo Iscritto

    Status
    Offline
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Veneto
    Messaggi
    25
    Recensioni
    Scritte 0 Recensioni
    Grazie
    8
    Ringraziato 0 volte in 0 post
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Thumbs Up/Down
    Received: 0/0
    Given: 0/0

    Re: appassionato di tarte ancora inesperto :)

    ti ringrazio e per quanto riguarda le gambusie sai darmi qualche dritta?
    Ultima modifica di DoPPiaEsSe; 12-04-12 alle 23:21

Discussioni Simili

  1. 2 tse cercano appassionato
    Di poldoeberta nel forum Letargo, bruma, estivazione
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 02-09-09, 13:47
  2. consigli per un nuovo appassionato
    Di dabo nel forum Allevamento
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 07-03-07, 18:41
  3. consigli per un nuovo appassionato
    Di dabo nel forum Allevamento
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 07-03-07, 18:17
  4. consigli per un nuovo appassionato
    Di dabo nel forum Allevamento
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 16-02-07, 20:06

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  


A proposito di TartaPortal

    Portale dedicato alle tartarughe terrestri ed acquatiche.
    Punto di incontro per gli appassionati e in collaborazione con gli utenti.

Follow us on

Twitter Facebook youtube Flickr DavianArt Dribbble RSS Feed